Martedì, 24 Ottobre 2017

CACCIA: 11 REGIONI CON PIANO FAUNISTICO VENATORIO ASSENTE O SCADUTO

Con l’apertura della caccia, tornano anche le polemiche, quest'anno accentuate perché l'attività venatoria si esplica su territori già martoriati da siccità e incendi, che spesso hanno già messo in ginocchio la fauna. Un altro tema che fa discutere è che solo in dieci regioni italiane esiste un piano faunistico venatorio valido che, solo in quattro casi, è stato realizzato nell’arco degli ultimi cinque anni, in tutte le altre regioni è assente o scaduto da tempo, ad esempio  quello della Regione Lazio risale a 20 anni fa, mentre la Lombardia, il Piemonte e l’Emilia Romagna non hanno ancora concluso l’iter iniziato rispettivamente quest’anno, nel 2014 e nel 2013. Il risultato è che da domenica 17 settembre, giorno di apertura della stagione venatoria, nella penisola è ancora possibile uccidere cinque specie minacciate in tutto il mondo, quali la tortora selvatica, la coturnice, la pavoncella, il moriglione e il tordo sassello che  non vengono protetti come prevede la normativa comunitaria.
"Da oggi i cacciatori italiani - commenta Massimo Vitturi, responsabile LAV Area Animali Selvatici - potranno uccidere fino a 500 mila animali ogni ora, 139 al secondo di ogni giornata venatoria. Una vera e propria strage causata per puro divertimento, complici le Regioni e il Governo che, pur avendone la possibilità legale e la responsabilità scientifica, non hanno fatto nulla per rinviare questa stagione venatoria". "Grazie al silenzio-assenso del ministro Galletti e del governo tutto, premier compreso riparte il rito di sangue delle doppiette'' , dichiara l'Enpa, che annuncia di aver raccolto, attraverso i canali web dello stesso Ente nazionale Protezione Animali, 300mila firme per fermare ''il rito di sangue delle doppiette''. Intanto, il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri ha impartito disposizioni a tutti i reparti territoriali e alla specialità forestale, che si avvale dell'ausilio di 83 Gruppi e circa 1000 tra Comandi stazione e Nuclei Tutela Biodiversità, affinché vengano intensificate le operazioni di controllo sull'attività venatoria e soprattutto quelle di prevenzione e contrasto al bracconaggio.

giift

Leggi Il Periodico News - OTTOBRE 2017

Achilli_piedone pedretti_piedone willy_piedone CARREFOUR-RIVAmarzo LUGLIO DESIMONI copia copia bozza luglio giarone definitivo azienda agricola fenice maggio
  1. Primo piano
  2. Popolari