Mercoledì, 11 Dicembre 2019

TROPPO CIBO INDUSTRIALE LEGATO A CATTIVA SALUTE DEL CUORE

Il cibo industriale come bibite, snack salati, biscotti, zuppe pronte, crocchette di pollo e wurstel, solo per fare qualche esempio e che per alcuni arriva a costituire oltre la metà del fabbisogno calorico giornaliero, è risultato associato ad una minore salute cardiovascolare. Lo rivela uno studio che sarà presentato alla conferenza della American Heart Association che si terrà a Philadelphia nei prossimi giorni. Lo studio è stato condotto da esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) in America ed ha evidenziato che per ogni aumento del 5% delle calorie ingerite da cibo molto 'processato' si osserva una corrispondente diminuzione dei parametri di salute cardiovascolare. Ad esempio, per gli adulti con il 70% del proprio apporto calorico giornaliero da cibo industriale è dimezzata la probabilità di avere un quadro ideale della salute cardiovascolare, rispetto ad adulti che assumono solo il 40% o meno delle loro calorie da questo genere di cibi.

  1. Primo piano
  2. Popolari