Martedì, 12 Dicembre 2017

INFLUENZA, COL GELO ARRIVANO I VIRUS “CUGINI”: 160MILA CASI A SETTIMANA

Con il nuovo calo delle temperature, atteso nei prossimi giorni, “aumenterà ancora l’attività dei virus parainfluenzali, che colpiscono circa 160 mila persone a settimana“. La stima arriva dal virologo di Milano Fabrizio Pregliasco, che spiega come “l’altalena di temperature favorisca proprio i virus cugini, e non l’influenza. Perché questa prenda piede, infatti, occorre un periodo prolungato di freddo. Ma prima o poi arriverà – avverte Pregliasco – Ecco perché in questo periodo è importante vaccinarsi”.

”Una buona abitudine, un gesto di prevenzione importante”. Per sé e per gli altri. Così l’assessore regionale alle Politiche per la salute dell’Emilia Romagna, Sergio Venturi, scopre il braccio e si fa vaccinare contro l’influenza. ”Le complicazioni possono essere molto gravi, a volte anche definitive- sottolinea l’assessore-: c’è una frequenza doppia di infarti tra chi non si vaccina, durante i mesi invernali, soprattutto tra le persone ‘in età’. Per questo vaccinarsi contro l’influenza è sempre una buona cosa. E noi dobbiamo dare l’esempio, così come gli operatori”.  Dalla prima rilevazione, effettuata il 15 novembre, a dieci giorni dall’avvio della campagna di vaccinazione gratuita del Servizio sanitario regionale ‘Non farti influenzare, proteggi la tua salute’, emerge che sono già state inoculate più di 161mila dosi di vaccino antinfluenzale (oltre 790mila quelle consegnategli ambulatori di medici e pediatri di famiglia  dei servizi vaccinali delle Aziende Usl, dove si possono effettuare le vaccinazioni).

  1. Primo piano
  2. Popolari