Mercoledì, 18 Ottobre 2017

ALTO OLTREPO: DAL PENICE ALLE ZONE TERREMOTATE

Un  gruppo composto da dodici persone facente parte dell’Associazione sportiva dilettantistica “Progetto Penice”, lo scorso week-end è partita da Bobbio con sei mezzi alla volta del Centro Italia. I volontari hanno risposto all'appello proveniente dalle zone terremotate: "Servono motoslitte e uomini capaci di guidarle". Così in tempo record dodici volontari sono partiti e si sono visti impegnati in diverse operazioni nella zona di Accumoli, sotto il comando della locale stazione dei carabinieri: dal soccorso di alcuni anziani rimasti isolati in alcuni paesini sulle montagne, al trasporto di mangimi necessari per il sostentamento degli animali rimasti all’interno delle stalle, fino alla spalatura della neve che in alcuni luoghi ha raggiunto i due metri di altezza. Oltre alle sei motoslitte, il gruppo è giunto ad Accumoli con una fresa fornita dal comune di Bobbio, oltre a tre camioncini e ad una jeep. L’associazione “Progetto Penice” ed il suo Presidente Marco Gallini, sono molto conosciute nell’alto Oltrepo Pavese e nella zona della Val Trebbia, per l’impegno che dal 2007, anno della fondazione, portano avanti per la valorizzare di un territorio ad alta vocazione turistica quale il Monte Penice.

 

 

 

 

 

 

 

 

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari