Domenica, 05 Luglio 2020
 

PINAROLO PO - LA SINDACA CHIUDE IL BAR PER TROPPA RESSA DAVANTI AL BAR E SENZA MASCHERINE.

Cinzia Carmen Gazzaniga, Sindaca di Pinarolo Po, ha chiuso un bar, provvedimento con validità di una settimana,dinanzi al quale si affollavano troppe persone peraltro senza mascherina. L'ordinanza è stata emessa dopo numerose segnalazioni di cittadini , un gesto che ha fatto discutere ma che a molti è sembrato inevitabile “Auspicavo sinceramente una ripresa tranquilla e corretta, dove avessero prevalso senso di responsabilità e buonsenso - scrive la Gazzaniga - non è stato così; purtroppo non è stato così, o meglio: a fronte della correttezza nel rispetto delle regole della stragrande maggioranza degli esercizi commerciali ai quali vanno i nostri ringraziamenti e l'augurio sincero di una ripresa veloce e costante, si è verificato un episodio di spiacevole e palese violazione delle prescrizioni giuste e necessarie (sicuramente ancora in questo periodo) imposte dal decreto, unite alla maleducazione ed alla totale incoscienza dimostrata da alcune persone.
A fronte di questo episodio:
-per rispetto di chi si è tanto impegnato, anche dal punto di vista economico, per poter riaprire nel pieno rispetto delle regole;
-per rispetto di chi ancora sta lavorando per questa emergenza che ricordiamolo bene ancora e ancora......NON E' FINITA!
-per rispetto di chi ha sofferto e di chi ancora sta soffrendo;
-per rispetto dei tanti che invece si comportano come è giusto fare, seppure con rinunce e sacrifici,
INFORMO che domani ordinerò la chiusura immediata dell'esercizio in questione.
Non amo questa parte del mio lavoro tuttavia non intendo tollerare queste forme di evidente disprezzo delle norme ed è mio dovere tentare di evitare che il comportamento di pochi vanifichi il sacrificio di tanti.
L'ho detto più volte e a costo di sembrare noiosa e ripetitiva lo dico ancora: QUESTO VIRUS NON E' UNA SEMPLICE INFLUENZA; QUESTO VIRUS HA UCCISO E STA ANCORA UCCIDENDO DELLE PERSONE: DEI PADRI, DELLE MADRI, DEI FIGLI, DELLE FAMIGLIE. Questo virus con il quale stiamo imparando a convivere è ancora tra di noi.
NON POSSIAMO E NON DOBBIAMO ABBASSARE LA GUARDIA.
Ognuno di noi ne ha risentito
- conclude la Sindaca - alcuni molto più di altri ne portano e ne porteranno le cicatrici e chi come me riveste un ruolo pubblico, sente la grande responsabilità di cercare di tutelare il più possibile la propria Comunità”. 

In merito al provvedimento interviene anche il Codacons: "Era davvero l'unica cosa da fare, con tutto il rispetto e la solidarietà verso coloro che dopo il lockdown hanno riaperto il proprio bar. Bisogna capire che o si rispettano le regole o si richiude tutto. E con il caldo estivo in arrivo sarebbe tremendo. C'è purtroppo ancora gente che non si arrende all'evidenza e non capisce che per qualche tempo le cose non potranno tornare a essere le stesse. Dunque, invitiamo tutti i cittadini a una socialità consapevole e intelligente. Ne va della salute e dell'incolumità di tutti."

 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari