Giovedì, 02 Aprile 2020

OLTREPÒ PAVESE - RALLY “4 REGIONI”: ADDIO, OPPURE NO?

Il silenzio fa si che le immagini del passato non suscitino desideri ma tristezza, una enorme sconsolata malinconia per qualcosa che non vedremo più. è questo ciò che stanno provando i numerosi appassionati innamorati del Rally 4 Regioni non avendo notizie di ciò che ne sarà in questo 2020 della gara che tanto amano. Per costoro é stato sconsolante apprendere che il “loro” rally, la manifestazione fiore all’occhiello dell’Aci Pavia dal 1971 al 1986, sia miseramente finita nel nulla dopo una non breve agonia.

è stato estremamente triste non vedere quel nome mitico: “4 Regioni” scritto sul calendario agonistico nazionale 2020.

Volente o no, questa é la sconsolante realtà che porta tutti a pensare ad un mesto e forse definitivo addio del “mito” pavese alla scena motoristica. Inutile nasconderlo, il canto del cigno di quella gara che un tempo tutti ci invidiavano era ormai nell’aria. è assurdo cercarne ora cause, errori e colpe, sarebbe troppo facile, occorreva darsi da fare quando la situazione lo richiedeva. Ognuno di noi, pur amareggiato possa essere, una cosa non deve mai dimenticare: “Chi non fa non sbaglia”.

Tutto finito quindi? Forse no! C’è chi questo rally lo ama davvero molto, tanto da essere disposto a mettersi in gioco per far si che il 4 Regioni continui a vivere. Se da una parte é stata praticamente chiusa la porta in faccia a Aci Pavia e al suo Rally, dall’altra si é invece aperta una porticina da cui potrebbe uscirne linfa vitale per la manifestazione stessa.

Ad aprire questa porticina é il Rally Club Oltrepò tramite il suo deus ex machina Stefano Maroni. Il presidente del Club di Casteggio, affiancato dal suo gruppo di lavoro in cui spiccano i nomi di Francesca Mazza, Marco Daglia e Pier Paolo Contardi, é fermamente intenzionato a prendersi cura della gara pavese. Certamente non sarà impresa facile, non c’é nulla di semplice nel concretizzare una simile ambizione, ma Stefano Maroni é convinto del fatto suo e nessuno lo distoglie dal perseguire l’obiettivo.

Il presidente del glorioso Club nato alla fine del 1971 dalla volontà di un gruppo di appassionati vogheresi staccatisi dalla Pavia Corse, scuderia nata in seno all’Aci Provinciale, stabilì la sua sede dapprima presso l’autofficina Vistarini in Voghera, e poi, a Rivanazzano Terme. In breve, a difenderne i colori giunsero i migliori piloti del momento, non solo pavesi.

La stella Rally Club Oltrepo brillò per parecchi anni, poi, come accadde per altre scuderie di quegli anni, la sua luce si spense pur rimanendo sempre accesa nel cuore degli appassionati. Questo fino a due anni fa, quando Stefano Maroni con alcuni amici, tra cui appunto Pierpaolo Contardi responsabile dell’Info Point e della promozione del gruppo, decisero di dare nuova luce e nuova vita al Rally Club Oltrepò. Ora il “RCO” é una scuderia a tutti gli effetti con le carte in regola per prendere in mano le redini (previo necessario affiancamento) di una manifestazione come il 4 Regioni e concretizzare l’obiettivo di ridare agli appassionati la loro gara di prestigio, contando anche sulla collaborazione degli altri gruppi presenti sul territorio e degli appassionai veri. Insomma, non tutto é perduto e le possibilità di rivedere in questo 2020 il 4 Regioni sulle strade oltrepadane sono realistiche più che mai.

di Piero Ventura

  1. Primo piano
  2. Popolari