Mercoledì, 13 Novembre 2019

OLTREPÒ PAVESE – VOGHERA - RALLY ELBA STORICO, BENE IL VOGHERESE RAIMONDI NELLA REGOLARITÀ SPORT

Con partenza e arrivo a Capoliveri, si é consumato il settimo e penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Anche quest’anno il Rallye Elba Storico – Trofeo Locman Italy, ha radunato nel cuore della cittadina elbana un parterre da fare invidia alle migliori gare storiche internazionali. Oltre ai big del tricolore infatti hanno preso il via anche i migliori piloti del FIA European Historic Rally Championship, la massima serie continentale giunta all’Elba al penultimo round. In coda a tutto ciò, ha preso il via il 6°Historic Regularity Sport che ha visto impegnato il nostro Elio Raimondi, consorte della vogherese Enrica Vistarini, una delle prime e più famose rallyste italiane a cavallo tra la fine degli anni’60 e i primissimi anni ‘70, che  molti ricorderanno gareggiare al volante della mastodontica Citroen DS21. Raimondi, che vanta oltre mezzo secolo di attività agonistica alle spalle, sia come navigatore che pilota rally, solo negli ultimi anni si é dedicato alla Regolarità Sport, categoria in cui, in più occasioni ha saputo ben figurare, come all’Elba appunto, in cui ha chiuso al 9° posto assoluto, aggiudicandosi la Classe 3 al volante della Fulvia Coupè 1.6 HF del 1971. Dopo una ricca cerimonia di partenza, che ha accolto e celebrato sul palco le 13 nazioni di provenienza dei partecipanti, il primo equipaggio lanciarsi verso le prove speciali è stato quello formato da Totò Riolo, vincitore dell’ultima edizione del Rally 4 Regioni Trofeo Valleversa, e Alessandro Floris al debutto sulla Ford Sierra Cosworth, seguiti dai campioni italiani di 4° Raggruppamento “Lucky”-Pons su Lancia Delta Integrale e Da Zanche-De Luis, a caccia del terzo centro consecutivo in Campionato su Porsche 911 SC. Quindi i protagonisti della “Sport” con Elio Raimondi e Davide Rizzola partiti con un ottimo 6° tempo sulla “La Pila-Poggio”. L’equipaggio oltrepadano ha avuto poi un tentennamento sulla prova del “Monumento”, per riprendersi subito dopo e viaggiare verso una non impossibile conquista della top five. Purtroppo, alcuni problemi emersi sugli ultimi due rilevamenti cronometrici nelle prove “Volterraio” e “Nisporto-Cavo” hanno fatto scivolare l’equipaggio Lancia ad un pur prestigioso 9° posto assoluto che é comunque valso loro la vittoria nella Divisione 3. La gara elbana di Regolarità Sport, é stata vinta da Marani-Varotto (Porsche 911 RS del 1973) davanti a Chiesa-Fasciolo (Alfa  R. T.I. 1600 del 1965) e a Ferrara-Viola (Opel Kadett GT/e del 1978) che hanno completato il podio. Per quanto riguarda il rally storico, ad imporsi sono Alberto Salvini e Davide Tagliaferri su Porsche 911 RS di 2° Rag. Che centrano il primo successo assoluto nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2019. L’equipaggio senese ha sorpassato i valtellinesi Da Zanche-De Luis (Porsche 911 SC 4° Raggr.) all’ultimo crono. Terzi gli elbani Volpi-Maffoni (Delta), mentre “Zippo”- Arena sono primi per l’Europeo.

di Piero Ventura

  1. Primo piano
  2. Popolari