Sabato, 20 Luglio 2019

OLTREPÒ PAVESE - RALLY 4 REGIONI 2019

Abbandonate le classiche “scassamacchine” di Cecima, Rocca Susella etc. etc. etc. saranno 8 le prove speciali (4 da ripetere), pressoché inedite, dal fondo ottimale e scorrevole, scovate dagli organizzatori, che decreteranno il vincitore di questa rinnovata edizione del Rally 4 Regioni. Vediamo dunque come si evolverà la manifestazione.

Gli appassionati potranno ammirare auto e protagonisti già dalla mattinata di venerdì 5 luglio in Piazza Trieste a Stradella, quando l’evento entrerà nel vivo con le operazioni di verifica sportiva e tecnica di equipaggi e vetture. L’interesse del pubblico sarà poi attratto dalla bellezza delle auto, dai loro particolari, nonché dal lavoro dei meccanici impegnati ad eseguire le ultime messe a punto dei mezzi. Uno spettacolo nello spettacolo che si protrarrà per bona parte della giornata. Venerdi 5 luglio, nel tardo pomeriggio, alle ore 17,23 (gli orari sono ufficiosi e potrebbero subire variazioni in base al numero degli iscritti), i partecipanti lasceranno la capitale della fisarmonica per raggiungere la centralissima Piazza della Vittoria in Pavia, il salotto buono della città millenaria, da dove  alle 18,13, la gara prenderà ufficialmente il via con i protagonisti del rally storico davanti a tutti seguiti dai concorrenti della Regolarità Sport e a chiudere la rombante carovana i campioni del Rally moderno.

Dopo essere transitati dal Controllo Timbro (C.T.) ubicato presso il Centro commerciale Iper di Montebello, raggiungeranno il Parco Assistenza sito in Casteggio. Alle 19,30 si inizierà a fare sul serio con la disputa della prima prova speciale, molto spettacolare che scatterà in Casteggio, zona campo sportivo e si snoderà per 6,810 chilometri su di un percorso “allegro” che raggiunta la frazione Sgarbina, tornerà in Casteggio per un riordino e successivo parco assistenza che precedono la ripetizione della prova alle 21,20 affrontata dai concorrenti alla luce dei proiettori, dando così quel tocco d’antan alla compeizione. Dopo di che torneranno in Stradella per il riordino notturno e successivo parco assistenza alle 12,30 di sabato.

Lasciata Sradella, i concorrenti raggiungeranno Torricella Verzate dove alle13, 39 affronteranno il terzo impegno cronometrato, la prova denominata “Oliva Gessi” di 7 Km, che verrà ripetuta alle ore 18,16. Alle 14,23, sarà poi la volta della P.S. “Diga Valtidone” di 10,850 chilometri che da Casa Vannone, con una picchiata mozzafiato fatta di 24 tornanti allacciati tra loro da curve veloci da “pelo”, porteranno i concorrenti a costeggiare il lago Trebecco fino a Casa Marchese, prima che la strada si inerpichi verso il Bivio Carmine dove si concluderà la prova. Questa frazione cronometrata verrà ripercorsa alle ore 19,00.

La quinta prova della gara é la “Valdamonte”, un anello molto tecnico di 6,430 chilometri, con partenza e arrivo a Santa Maria della Versa. Il primo passaggio é previsto per le ore 15,17 e quello conclusivo alle ore 19,54. Ad intervallare i primi dai secondi passaggi ci sarà il Parco assistenza di Stradella alle ore 16,42. Dopo 260 chilometri di gara, di cui 63 di prove speciali, l’arrivo della prima vettura é previsto a Stradella in Piazza Trieste alle ore 20,49 di sabato 6 luglio.

di Piero Ventura           

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari