Martedì, 25 Giugno 2019

OLTREPÒ PAVESE – TORREVILLA UN ANNO DOPO LE DIMISSIONI DAL CONSORZIO : “IL TEMPO DELLE PAROLE È FINITO”

"La grande stagione del vino è entrata nel pieno dell'attività ed anche se la stagionalità fa un po' le bizze, con il Vinitaly scollinato sono iniziate le classiche grandi manovre per chi deve gestire vigna, produzione e vendite. È il caso della Viticoltori Associati Torrevilla, l'azienda presieduta da Massimo Barbieri, che si sta focalizzando sui progetti ormai prossimi legati al percorso di qualità che l'azienda, con l'assistenza enologica del Prof. Leonardo Valenti, sta sempre più focalizzando, mentre a Codevilla prende corpo il progetto della ristrutturazione della sede e la creazione di una vera e propria “casa” del Metodo Classico! Impegnata in questo percorso virtuoso, la Viticoltori Associati Torrevilla, è comunque riuscita ad assicurare il proprio contributo nella difficile e tribolata ristrutturazione del “sistema consortile” del vino oltrepadano, partecipando a numerosi tavoli tecnici. “Ora il nostro ruolo è terminato. Abbiamo presentato numerose proposte volte a stringere le maglie produttive che impediscano l'arrivo sul mercato di partite di prodotto a valori talmente irrisori che da soli dovrebbero far riflettere anche i consumatori rispetto alla loro qualità oltre che genuinità. La palla ora la giochino altri. Chi vuole il bene dell'Oltrepò e del suo vino dovrebbe a questo punto sapere cosa deve fare, noi nel frattempo cerchiamo di fare dei passi avanti sempre più decisi” commenta il Presidente Barbieri, aggiungendo: “Il tempo delle parole è finito. Spesso incontriamo, come è successo al Vinitaly con Ottavia Vistarino e Pierangelo Boatti, produttori serissimi e di indiscutibile reputazione con i quali concordiamo su tante cose, ma in modo particolare su questo concetto: non c'è new deal se non c'è qualità assoluta! E la qualità non è un concetto astratto: parte dal lavoro in vigna e termina con una promozione coerente con il posizionamento ed il prestigio della bottiglia realizzata”. Il Presidente della Viticoltori Associati Torrevilla conclude con una nuova e importante sfida: “Piccole denominazioni sono diventate grandi storie di successo grazie ad idee chiare e coerenza produttiva, con esempi luminosi anche vicino a noi. È la dimostrazione che il mondo dei wine lovers è disposto a riconoscere il lavoro di chi, presentandosi con una identità chiara e precisa non teme confronti anche se impegnativi. Sono certo che aziende che hanno voglia di queste sfide, in Oltrepò, ce ne siano eccome!”."

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari