Mercoledì, 22 Maggio 2019

OLTREPÒ PAVESE - I VOGHERESI MUSTI-ZANINI DOMINANO IL RALLY STORICO VALLI CUNEESI

Ha ripreso da dove aveva lasciato Matteo Musti. Uscito vincitore dal Monza Masters’ Show in chiusura della stagione 2018 in cui ha ottenuto 3 vittorie e 2 secondi posti assoluti, ha aperto il 2019 con una vittoria schiacciante al Rally Valli Cuneesi storico. Per l’occasione, la gara piemontese ha visto ricomporsi a distanza di 13 anni, l’equipaggio Musti-Zanini, infatti, l’ultima volta con alle note Paolo, Matteo Musti ha disputato il Rally Oltrepo nel 2006 in cui giunse secondo. Una coppia che nel rally cuneese ha da subito recitato la parte del leone prendendo il comando dal primo metro di gara per non lasciarlo più sino al termine, ma non solo, i portacolori della Scuderia Piloti Oltrepo, hanno fatto loro tutte le 10 prove speciali in programma. In gara a bordo della Porsche 911 by Ova Corse di Voghera, Musti-Zanini hanno vinto a mani basse facendo un sol boccone di tutti gli avversari. Alla fine sono bel 1 minuto 22 secondi e 8 decimi che separano i vincitori dal velocissimo ed esperto Manuel Villa. Il driver savonese era affiancato sulla più recente e competitiva Bmw M3 da Michi.

Terzo gradino del podio per l’altro portacolori della Scuderia Piloti Oltrepo, Beniamino Lo Presti navigato da Flavio Zanella, anchesso a bordo di una 6 cilindri di Stoccarda uscita dalle officine Ova Corse di Voghera a cui fa capo Filippo Musti, papà di Matteo, pregevole e vincente rallysta degli anni ‘70-’90 al volante di Fiat 124 e 131 Abarth, Lancia 037, Bmw M3, Lancia Delta e Porsche 911 Gruppo B. Lo Presti ha potuto così rifarsi dalla delusione patita al Valli Vesimesi,  costretto al ritiro quando ormai aveva alla sua portata il terzo gradino del podio. Lo Presti-Zanaella che nel finale hanno gestito il vantaggio sugli immediati inseguitori hanno chiuso a 4’55”9 dai vincitori. Quarto posto per Pastrone-Miretti con l’Opel Kadett G/e Gr2 2000 a 5’53”3. Quinto posto per Fontanone-Bruno su VW Golf a 6’14”. Completano la top ten nell’ordine: Pellegrino-Peruzzi, Fiat 131 Abarth a 6’41”8; Volpino-Albesano Opel Manta GT/e a 7’53”7; Prosdocimo-Pontarollo Porsche Carrera a 8’43”7; Pasetto-Salvo Fiat 127 Sport a 10’10”2 e Mao-Femia Lancia Delta a 11’57”6.

di Piero Ventura 

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari