Giovedì, 24 Ottobre 2019

OLTREPÒ PAVESE - TERRE D'OLTREPÒ LA VERSA : PAGAMENTO AI SOCI SECONDO ACCONTO VENDEMMIA 2018 E BILANCIO VINITALY

Se da una parte per la cantina Terre d’Oltrepò è tempo di bilanci positivi sul Vinitaly, dall’altra guarda all’operatività. In questi giorni è stato deliberato ed accreditato il secondo acconto economico a favore dei soci relativo alla vendemmia del 2018.

“Il Cda – spiega Andrea Giorgi, presidente del colosso vitivinicolo che accorpa le cantine di Broni, di Casteggio ed il marchio La Versa – ha deliberato lo scorso 3 aprile, tra le altre cose, il secondo acconto della vendemmia dello scorso anno. Lo stesso, voglio ricordare, è stato già accreditato nella giornata di martedì, nonostante le difficoltà causate dal nuovo adempimento della fatturazione elettronica. Un sistema particolarmente gravoso per la cantina stessa vista la mole di fatture da emettere in un unico momento. Nonostante ciò, ritengo questo momento un passaggio importante che vuole dimostrare la vicinanza dell’azienda ai quasi 700 soci che sono l’ossatura portante della nostra realtà. Gli sforzi di questo ultimo anno, il rilancio del marchio La Versa e di un prodotto come il Testarossa vogliono andare proprio in questa direzione. Quella di tutelare i soci ed il loro lavoro”. Nel frattempo cala il sipario anche sul Vinitaly 2019 dove Terre d’Oltrepò era presente, nel padiglione Lombardia, con lo stand TDO e La Versa.

“Sono soddisfattissimo del lavoro svolto – spiega Giorgi – Ai nostri stand si sono avvicinati operatori del settore, appassionati qualificati e wine lovers a dimostrazione della qualità messa in campo dai nostri prodotti. L’attenzione maggiore l’ha ovviamente catalizzata il Testarossa 2015, prodotto iconico della nostra terra e della spumantistica italiana che abbiamo presentato, domenica scorsa, nella sala polivalente del padiglione Lombardia. La couvèe ha avvicinato italiani e stranieri e la stampa specializzata che ha visto in questo vino, un prodotto utile al rilancio del territorio oltrepadano. Anche il mondo della politica si è soffermato allo stand capendo appieno il senso di questo rilancio. Ritengo, come ho avuto già modo di dire in più di un’occasione, che il Testarossa 2015 non è solo lo spumante di ottima qualità contenuto nella bottiglia, ma molto di più. Siamo convinti che abbia una valenza sociale, profonda, quasi sentimentale. Permette al consumatore di partecipare direttamente ad un progetto di rilancio, rivolto non solo a La Versa, ma a un intero territorio”. Terre d’Oltrepò si è presenta al Vinitaly 2019 puntando anche su alcuni prodotti che rappresentano l’essenza del territorio oltrepadano. In primis il Pinot Nero, declinato in tutte le sue forme, poi la Bonarda che è forse massima espressione dell’Oltrepò Pavese. Infine Riesling e Buttafuoco. Nel 2018 la cantina ha lavorato circa 500mila quintali di uva, il 97% proveniente da soci conferitori a dimostrazione del ruolo anche sociale che mette in campo in Oltrepò Pavese. Il Vinitaly 2019 è stata anche l’occasione per fare il punto sul mercato.

“Nel 2018 abbiamo aumentato considerevolmente le vendite rispetto all’anno precedente – spiega il direttore TDO, Marco Stenico - Questo incremento evidenzia che le strategie commerciali e di marketing messe in atto dalla cantina hanno dato i loro frutti, strategie che mirano alla penetrazione capillare del mercato. Sia in Italia, sia all’estero. I nostri paesi stranieri di riferimento sono prevalentemente gli Stati Uniti d’America e l’Europa centrale. Negli ultimi mesi abbiamo anche rafforzato la rete vendite in Austria ed in Germania. Questa operazione la stiamo attuando anche negli Usa con l’obiettivo di avere più profondità di gamma. Per quanto riguarda il Testarossa 2015 La Versa, abbiamo individuato come canale quello della ristorazione dove si posiziona come prodotto top di gamma”.  

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari