Lunedì, 19 Agosto 2019

OLTREPÒ PAVESE – RIVANAZZANO TERME - COSTITUITO IL COMITATO ORGANIZZATORE DELLA 6 GIORNI D’ENDURO 2020, L'OLIMPIADE DELLA MOTO

“La Sei Giorni, nata nel 1913, si terrà per la nona volta in Italia -  Jorge Viegas, Presidente Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM) , dichiarava a dicembre quando era stata accolta la richiesta di organizzazione per la Six Days 2020 avanzata dal Moto Club Alfieri di Asti, - dove quindi vi è molta esperienza nell’organizzazione della competizione. La passione che si trova in questo Paese verso l’Enduro sarà garanzia di successo per la 94° edizione della FIM ISDE!”

Organizzare una Sei Giorni, una vera e propria Olimpiade della moto è un impegno gravoso. Per prepararsi per tempo ed al meglio, nei giorni scorsi si è costituito il comitato organizzatore della 95° edizione della ISDE – 6 Giorni Enduro 2020, assegnata dalla FMI al Moto Club Vittorio Alfieri di Asti. Il comitato organizzatore è diretto da Valter Carbone, presidente del Co.Re.Piemonte, Giorgio Bandoli, presidente del Moto Club Alfieri ed Edoardo Zucca, Presidente del Moto Club Pavia. Fanno parte del pool organizzativo il titolare dell’evento Moto Club Alfieri ed il Moto Club Pavia, che saranno i club capofila, cui si aggiungono i sodalizi MC Valle Staffora, MC Varzi, Moto Club Azeglio e MC Ceva.

La Sei Giorni 2020, in programma a fine agosto 2020, avrà il suo cuore pulsante all’aeroporto di Rivanazzano Terme, mentre le prove speciali si svolgeranno in Val Curone ed in Valle Staffora.   

 “È il sogno di ogni endurista appassionato – dichiara Valter Carbone – Presidente Co.Re. FMI Piemonte - che si avvera! Il tutto è nato da ciò che ci sembrava solo da una fantasia condivisa con Giorgio Bandoli durante l’organizzazione della prova di Assoluti d’Italia 2015 a Fabbrica Curone; un sogno cullato e condiviso poco più tardi anche con Edoardo Zucca, presidente del MC Pavia, che ora è diventato realtà grazie alla fiducia accordataci dalla Federazione Motociclistica Italiana! Porteremo l’evento degli eventi sui nostri territori, che hanno già ospitato molte gare ad ogni livello ed ora si preparano ad accogliere la ISDE come una importante opportunità. Servirà un gran lavoro e l’impegno corale di tutti, al di là dei club che fanno parte dell’organizzazione anche di coloro che pur non conoscendo in modo approfondito il mondo delle competizioni in motocicletta hanno accolto con grande entusiasmo la manifestazione. Ringrazio le Autorità locali che ci hanno assicurato il loro appoggio ed accoglieranno con favore questa avventura planetaria che coinvolgerà sicuramente tutte le realtà locali e ritengo sarà una concreta occasione per valorizzare il grande patrimonio turistico di queste zone.”

“Dire Sei Giorni - afferma Edoardo Zucca – Presidente Moto Club Pavia - e pensare ad una meravigliosa avventura è per noi cosa automatica: da moto club principalmente vocato all’enduro riconosciamo all’appuntamento della ISDE un valore simbolico assoluto. Come Moto Club Pavia abbiamo conquistato la vittoria in gara tra i Club alla ISDE di Argentina nel 2014, e già quello è stato un traguardo indimenticabile, ma in quel momento ancora non immaginavamo l’esaltante impresa organizzativa! Portare la Sei Giorni sulle alture dell’Oltrepò Pavese – teatro di tante belle gare e territorio cui siamo storicamente legati – e nella adiacente Val Curone, è oggi una realtà che ci riempie di orgoglio e di gioia. Per questo ringrazio il MC Vittorio Alfieri per il coinvolgimento, e tutti gli Enti ed Autorità che anche sul versante lombardo ci hanno già dato il supporto ed il parere favorevole. Sono ben conscio dell’impresa enorme che ci apprestiamo a compiere: sarà una magnifica opportunità per i club della Lombardia e del Piemonte che godranno del supporto indispensabile dei Comitati Regionali FMI, in prima persona di Valter Carbone per il Piemonte, e di Ivan Bidorini, Presidente del comitato Lombardia."

"Organizzare la sei giorni è un impegno eccezionale e di grande responsabilità: adesso tocca a noi mostrare l’eccellenza dell’enduro italiano anche in campo organizzativo - conclude Giorgio Bandoli – Presidente Moto Club Vittorio Alfieri - e sono certo che ce la metteremo tutta per non deludere! Per il MC Alfieri è la più grande manifestazione mai organizzata: ci vorrà impegno, passione, tecnica, lavoro e ingegno per mettere in campo una gara che tutti vogliamo favolosa, sotto ogni aspetto. Sarà la sei giorni di tutti gli appassionati italiani, non solo enduristi, ma davvero di tutti i motociclisti. Siamo già al lavoro per la migliore definizione di tutti gli aspetti logistici e, come noto, abbiamo già definito la location dei paddock, della finale motocross, ma anche di buona parte delle prove speciali. Il nostro Moto Club è nato nel 1990, pertanto il 2020 sarà l’anno del trentennale, quindi la festa dell’enduro dovrà essere bellissima perché sarà festa doppia!”

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari