Giovedì, 19 Settembre 2019

CASTELLETTO DI BRANDUZZO - FORMULA CHALLENGE, POCHI MA BUONI I PAVESI IN GARA

Giancarlo Maroni Junior vince l’ottava edizione del Challenge del Lupo, ultima tapa del Campionato Italiano Formula Challenge andato in scena sulla pista di Castelletto di Branduzzo. Il giovane pilota di Lecco, per la sesta volta in altrettante competizioni valide per la serie tricolore, sale sul gradino più alto del podio al termine di una gara che lo ha visto protagonista assoluto, primo in tutte e tre le batterie del programma della competizione. Sommando i suoi due migliori tempi, quello di Gara 1 e quello di Gara 3, Maroni, al volante della Osella PA 21 JRB, chiude con un totale di 7’12” e 87 centesimi. Seconda piazza, a 16” e 81 centesimi per Erik Campagna, vincitore in solitario del Gruppo E2SS su Formula Arcobaleno. Tre secondi netti separano Christian Rapuzzi e Luca Veldorale in Gruppo E2SH regalando al primo, con pieno merito, un terzo posto assoluto conquistato mettendo le ruote della sua Polini 04 per due volte davanti a quelle della Autobianchi A112 del rivale. Quinto posto assoluto, secondo in gruppo a oltre trenta secondi da Maroni Jr, per Antonino Scolaro al via dei 1900 metri contro il tempo disegnati sul circuito pavese con una Elia Avrio. Dietro di lui la Polini 05 di Giacomo Gozzi, ultimo a scendere sotto il muro degli otto minuti nella somma somma dei due tempi di gara. Nella sfida tutta in famiglia tra i fratelli Giacomotti per il gradino più alto del podio del Gruppo VST su Kartcross, ad avere la meglio è Maicol, settimo assoluto, con 1” e 47 centesimi più veloce di Nicolas, ottavo. Lorenzo Pippa, spettacolare come sempre al volante della sua Lancia Delta Integrale, conclude in nona posizione, primo tra le vetture del Gruppo E1 Italia davanti a Christian Bussandri. Il pilota piacentino vince due gare su tre ma, complici un terzo passaggio con gomme non al top e la necessità di montare un serbatoio gas più pesante su una Peugeot 208 Ecometano assolutamente all’altezza della situazione, non gli basta per fare festa. Veniamo ai piloti di casa. Al 36° posto assoluto troviamo il portacolori del Road Runner di Casteggio Stefano Sangermani al volante della Citroen Saxo che ottiene il terzo posto nella classe N1600. Al 38° posto si é invece classificato Roberto Nespoli con la Clio con cui ha agguantato la vittoria nella classe A2000. Quarantesimo posto assoluto e secondo nella Racing Sport Plus per Andrea “Tigo” Salviotti su Mini Cooper S per i colori della Efferre di Romagnese. Tra le vetture storiche, ottima prova del portacolori della Scuderia Piloti Oltrepo, Matteo Cassinelli che oltre al 2° posto assoluto, si aggiudica la vittoria nella classe HST1-2000 al volante della Bmw 320, sempre nella stessa classe, terzo posto per Luca Albera su Alfetta GT America (Efferre Motorsport) con la quale ottiene il 5° posto assoluto.

di Piero Ventura

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari