Stampa questa pagina

VETERAN CAR CLUB CARDUCCI “TUTTI IN PISTA” A CASTELLETTO DI BRANDUZZO

è di notte che si percepisce meglio la voce del motore, il ticchettio del cuore, il brusio dell’ansia, l’attesa del pubblico e il silenzio del mondo che ci sta attorno. Molti amano la notte perché non dà loro ragione, anzi, gliela toglie. Ed é forse per tal motivo che gli “attivisti” del Veteran Car Club Carducci di Casteggio, hanno lanciato lo scorso novembre, sul circuito di Castelletto di Branduzzo, una nuova tipologia di gara, sconvolgente per i regolaristi puri; un cocktail di Regolarità Sport/Classica e Media a cui non sono mancate le vetture in configurazione rally con rallysti a bordo, poco propensi ad allacciare un “rispettoso” rapporto amoroso con il cronometro.

Si é trattato di un impegno divertente, innovativo, denominato  “Tutti in pista”,  valido quale atto finale campionato sociale del Club Casteggino, disputato alla luce dei fari, in cui l’asfalto bagnato dalla pioggia ha facilitato qualche spettacolare “traverso”. Trenta le vetture presenti, divise in batterie di 6 auto impegnate a compiere 5 giri a testa con tempo imposto e rilevamento dello stesso tramite trasponder. La classifica ha premiato, non la somma dei tempi ma il giro migliore. Al termine della contesa,  il cronometro ha dato il seguente responso:

1° Zenesini-Guaita (Fiat 127 anno 1975);  2° Fronti-Ruggeri P. L. (A112 anno 1975) primi degli oltrepadani; 3° Curone-Cristina (Alfa Romeo Giulietta anno 1982); 4° Cassinelli-Lodigiani (Bmw 320 anno 1978) primo tra i gentleman e primo con vettura in configurazione Rally; 5° Crosignani-Crosignani (A112 – anno 1974); 6° Borgonovi-Mezzadra (Porsche 911 anno 1970); 7° Paghini-Longhi (Vw Golf Gti  anno 1981- 2° tra i gentleman); 8° gli spettacolari Contardi-Partelli, terzi tra i gentleman con Opel Kadet Gt/e del 1976, quindi nell’ordine: 9° Pegoraro (Vw Golf Gti 1981) e 10° Piazzardi (Lancia Fulvia Coupé 1973) a completare la top ten assoluta.

Seguono: Gatti-Gorini Opel Manta Gt/E 1979; Rossetta-Degliantoni Lancia Fulvia Coupé 1974; Mascheroni – Pisani Suzuki Swift 1992; Cavanna-Brignoli Alfa Romeo 75 1987; Zurli-Zurli Ford Fiesta; Maroni-Maruca Opel Ascona2000 1980; Madama-Sturla Renault Clio 1992; Carbonini-Mandri Mazda 323 Gtr 4wd 1992; Cantarini Mg B Gt 1966; Rossi-Serra Rover 114 Gti 1992; Serena Giuliano Triumph Spitfire Mk4 1973; Serena Alberto Fiat 500 L 1969; Ficarra-Garavani Marza Mx5; Albera-Albera Alfetta Gtv 2.0 1081; Torti-Torti Opel Kadet Gt/E 1977; Saviotti-Saviotti Opel Kadett Gt/E 1978.

Significativa la partecipazione del rinato Rally Club Oltrepo, presente con 5 vetture in allestimento rally.

di Piero Ventura