Lunedì, 09 Dicembre 2019

ZAVATTARELLO: ANDREA BOTTI AI NASTRI DI PARTENZA DEL RALLYE ELBA STORICO

 Una “passionaccia” per i rally sempre repressa per dare spazio al lavoro, poi una Lancia Beta Montecarlo che da lontano gli fa l’occhiolino e lui che se ne innamora. Ecco inizia così la fresca storia rallystica di Andrea Botti da Zavattarello imprenditore nel settore del trasporto pubblico. Fatte le giuste lavorazioni, ecco che la vettura, il 25 giugno 2017 é pronta per il debutto agonistico, sia suo che del suo pilota. La gara prescelta é il Rally della Lana che affronta con Ruggero Tedeschi come navigatore e i colori di Paviarally, ma per la berlinetta a motore centrale di casa Lancia (derivata però da una collaborazione tra Fiat e Pininfarina destinata alla realizzazione di una vettura sportiva da cui far derivare facilmente, attraverso il reparto sportivo Abarth vetture da gara), non c’é molta fortuna ed é costretta a lasciare la compagnia anzitempo. A Luglio, Botti-Tedeschi e la Montecarlo si schierano al via del Rally 4 Regioni. Partono male, poi Botti dà vita ad una lenta ma proficua rimonta sino alla PS n° 9 quando il propulsore si ammutolisce. Per la stagione 2018, Botti fornisce di un nuovo motore la sua Beta, ma anche questo lo tradisce alla vigilia del Sanremo.

Al 4 Regioni Storico l’ordine tassativo era: “vedere il traguardo”. Obiettivo centrato. Nonostante un grave problema all’idroguida emerso già dalle prime battute di gara, Botti-Tedeschi, con tenacia, hanno raggiunto il traguardo finale cogliendo la vittoria di classe. Sarà invece dal 20 al 22 settembre prossimi che Andrea Botti e l’inseparabile Ruggero Tedeschi, ottimo navigatore di casa Efferre di Romagnese, si schiereranno ai nastri di partenza del 30esimo Rallye Elba Storico, gara che aggiunge nuove pagine di storia sportiva sulla scorta della tradizione di un luogo, l’Isola d´Elba, che più di ogni altro ha segnato in modo indelebile il cuore e la mente di chiunque, anche per semplice curiosità si sia interessato di auto da corsa.

A bordo della Lancia Beta Montecarlo per i colori della Paviarally Club Autostoriche affronteranno la gara valida come settimo e penultimo appuntamento sia del Campionato Europeo Rally Storici che del Campionato Italiano. Inoltre, ha validità anche per il Trofeo A112 Abarth, che si giocherà il gran finale stagionale con due tappe che saranno due gare distinte, per il Trofeo Michelin Historic Cup ed il Memory Nino Fornaca. Un’offerta agonistica a tutto tondo, quello del rallye Elba Storico che tornerà a proporre nuove ed esaltanti sfide con le vetture che hanno caratterizzato gli ultimi trenta anni della produzione automobilistica mondiale, come hanno scritto entusiasmanti cronache sportive. Una costante oramai da anni che peraltro sull’Isola più grande dell´arcipelago toscano va a e favorire l’allungamento della stagione turistica unendo le bellezze del territorio al vero e proprio profumo di storia sportiva tra le più appassionanti al mondo. Previsti tre giorni di sfide su 9 Prove Speciali. La distanza del rally sarà 417,63 chilometri, di cui 135,33 di prove speciali. La partenza della gara avverrà da Capoliveri, alle 19,00 di giovedì 20 settembre, mentre l’arrivo é previsto, sempre a Capoliveri, sabato 22 settembre alle ore 15,00.

  di Piero Ventura

  1. Primo piano
  2. Popolari