Giovedì, 21 Novembre 2019

RIVANAZZANO TERME - SI APRE A LA STAGIONE DEI CARRETTINI, UNA PASSIONE NATA NEGLI ANNI ‘70

Nel week-end si apre a Rivanazzano Terme la stagione dei carrettini. Dopo il preludio con iscrizioni e verifiche tecniche di questo pomeriggio presso il Centro Sportivo con esposizione al pubblico dei carrettini, domani (domenica) si disputa il 5° G.P. ASSCAR TERME DI RIVANAZZANO: dalle 9 alle 12 i carrettini, mezzi privi di motore con cuscinetti a sfera al posto delle ruote, sfrecceranno rumorosamente sul classico percorso di via San Francesco, 800 metri apparentemente facili ma con un’insidia: l’arco a novanta gradi posto a metà pista che i concorrenti hanno ribattezzato “curva dell’orologio”, prima dell’imbocco del tratto ornato di tigli secolari. Dalla somma dei tempi fatti registrare da ciascun equipaggio nelle tre prove  cronometrate scaturirà la classifica finale. Dopo la pausa pranzo, dalle ore 14:30 i carrettini torneranno sul nastro asfaltato per la gara ad eliminazione: chi vince passa il turno, chi perde viene eliminato. Lo scorso anno nella gara del mattino si impose la coppia formata da Matteo Rocca ed Alessandro Sartore su Fabio e Francesca Ferrari (secondi) e Fiorentini-Goggi (terzi). Il miglior tempo assoluto di pista fu di Fiorentini-Goggi con 1 minuto, 37 secondi e 74 centesimi fatto registrare nella terza e ultima manche.

Quest’anno Quelli dei Carrettini di Rivanazzano Terme, che insieme a Pro Loco Riva organizzano la manifestazione, hanno inserito una novità. Lungo il percorso nel pomeriggio verrà riservata un’area per i bambini con truccabimbi e merenda, tutto gratis. E al termine  della gara i bimbi potranno provare l’ebbrezza della discesa, ospitati sugli asscar dei concorrenti: sarà sufficiente che i genitori firmino una liberatoria, ai bambini verrà applicato un braccialetto azzurro (il colore di Quelli dei Carrettini) che li autorizzerà al passaggio sugli asscar.

Il gruppo di amici termali, che dal 2014 promuove il gran premio, quest’anno ha scelto di dedicare particolare attenzione ai giovani e in questa ottica, oltre allo spazio bimbi sul percorso, ha indetto il concorso “Disegna il carrettino più bello” in accordo con l’Istituto Comprensivo di Rivanazzano, mettendo in palio la fornitura di materiale didattico per un valore economico di 100 euro. I disegni verranno pubblicati il mese prossimo sul gruppo Facebook “Quelli dei Carrettini di Rivanazzano Terme”.

Per gli attivissimi “carrettinisti” è un anno magico; è solo di una settimana fa la puntata di “Quelli che il Calcio”, storica trasmissione domenicale di Rai 2 che ha ospitato un collegamento esterno proprio da via San Francesco nel corso del quale è stato dato spazio in diretta anche alla discesa dei carrettini che è stata commentata con ammirazione da Mimmo Magistroni e, da studio, da Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Mia Ceran e Diego Abatantuono.

Spinti da questo attestato di stima di Rai 2, dalla passione insita nel gruppo e dall’appoggio della cittadinanza rivanazzanese, Quelli dei Carrettini si apprestano a vivere una nuova stagione di corse.

Per il 2018 gli equipaggi e gli organizzatori del campionato hanno deciso di cambiare formula: ogni gara è sempre imperniata su tre discese cronometrate, ma si è abbandonata la somma dei due migliori tempi (con lo scarto del tempo peggiore), per passare alla somma di tutti e tre i tempi fatti registrare. Dopo la gara di Rivanazzano Terme, il Campionato Asscar della Valle Staffora proseguirà a Poggio Ferrato (10 giugno), Castana (24 giugno), Vendemiassi (8 luglio) e Bagnaria (2 settembre), con la possibilità di inserire una sesta data ancora da definire. Per ogni gara verranno assegnati 25 punti al vincitore, 20 al secondo classificato e quindi a scalare 16, 13, 11, 10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2 e quindi un punto a ciascun equipaggio classificato dal 15° posto in poi. A fine stagione, per ogni equipaggio, è previsto lo scarto del peggior piazzamento stagionale.

  1. Primo piano
  2. Popolari