Mercoledì, 18 Ottobre 2017

STRADELLA - "ABBIAMO DECISO DI INCONTRARCI A FARE DUE TIRI INIZIALMENTE SOLO COME PASSATEMPO"

Apos Basket Femminile è una squadra di basket a livello amatoriale nata proprio quest'anno, su iniziativa delle ragazze che ne fanno parte e con l'aiuto di Don Cristiano Orezzi di Apos Stradella. La formazione di una squadra sportiva non è una faccenda semplice come può sembrare e spesso è costellata da diverse difficoltà ed impedimenti e le ragazze della squadra vogliono spiegarci come è stato nel loro caso.

Da chi è nata APOS basket?

"Siamo un gruppo di ragazze con la passione per la pallacanestro. Siamo tutte ferme da qualche anno per svariati motivi: infortuni, mancanza di società sportiva, impegni di lavoro o di studio e abbiamo deciso di incontrarci a 'fare due tiri' inizialmente solo come passatempo; ci trovavamo al campetto comunale a Stradella per muoverci un po', poi abbiamo incontrato Don Cristiano Orezzi di Stradella che si è subito interessato e si è dimostrato favorevole all'idea di creare una squadra femminile di basket all'interno dell'Apos. è cosi nata questa squadra! Sempre l'anno scorso, è subentato anche un vero allenatore, Roberto Colombo, detto 'Chopper', un ex allenatore di basket e insegnante di ginnastica nelle scuole".

Chi sono le giocatrici?

"Le giocatrici sono tutte ragazze che hanno giocato o che hanno comunque sempre avuto la passione per il basket e siamo tutte dell'Oltrepò. Inizialmente eravamo piuttosto poche e non riuscivamo spesso a  raggiungere nemmeno il numero di giocatrici necessario allo svolgimento di un allenamento serio, ma nel corso del tempo molte ragazze si sono aggiunte al nostro gruppo. Ora siamo una quindicina: Belen Kristina, Boscolo Ambra, Brambilla Carlotta, Cimiotti Lucrezia, Costa Valentina, Dapiaggi Valeria, Gallarati Elisabetta, Maga Ilaria, Maggi Martina, Poggi Martina, Sanguinetti Elisabetta, Scagni Martina, Zappalà Lucrezia, Zuppini Lucrezia".

Chi sponsorizzerà la squadra? Sarà onere esclusivo di Apos?

"Inizialmente Apos basket è stata sponsorizzata unicamente dall'Apos poi sono subentrati alcuni sponsor, ma insomma in una zona ricca di società sportive di vario genere non è facile trovare sponsor ancora disponibili. Siamo appena nate come squadra e la gente non ci conosce, quindi è più difficile che un negozio o un'attività decida di donare a noi il denaro destinato come sponsor, piuttosto che alle solite squadre. Noi speriamo che col tempo questa cosa possa cambiare e in zona la gente sappia chi siamo. Le spese non sono poche: partendo dall'affitto delle palestre per gli allenamenti, alle divise, i palloni, ma anche la stessa iscrizione al campionato. Da sole sarebbero davvero troppi soldi e dobbiamo davvero ringraziare Don Cristiano, senza il quale non ce l'avremmo mai fatta!!".

Come pensate che verrà accolta in generale la notizia della nascita di una squadra di pallacanestro femminile amatoriale?

"Il basket femminile nell'Oltrepò è  presente da molti anni. Le ragazze del Broni hanno giocato in campionati di alti livelli e dallo scorso anno sono arrivate alla massima serie giocando un campionato di A1.

Non ci sono però mai state squadre femminili a livello amatoriale e credo che questa sia un'ottima iniziativa che offra l'opportunità di giocare a tutte quelle ragazze che hanno sempre avuto la passione per il basket senza però poter trovare un posto per farlo.

Speriamo anche che aumenti il panorama di iniziative sportive nel nostro territorio in cui spesso, nonostante gli sforzi di società e sportivi, viene messo in disparte rispetto ad altro".

Affronterete un campionato quest'anno? Dove avrete la possibilità di allenarvi?

"Quest' anno Aapos basket verrà iscritta al campionato Uisp di Regione Lombardia. Le ragazze si alleneranno nella palestra comunale di Santa Giuletta il lunedì e il venerdì dalle ore 20.30.

E speriamo anche di riuscire a portare a casa qualche vittoria! Sempre però mantenendo lo spirito del divertimento e del gioco di squadra.

Lunedì 11 riprenderenno gli allenamenti post ferie e vacanze".

Come si svolgono gli allenamenti?

"Gli allenamenti hanno una durata di 1 ora e mezza e si svolgono due sere alla settimana".

Cosa pensate dell'attenzione che può attrarre questa iniziativa, che sembra essere aperta non solo a ex giocatrici, ma anche ad appassionate della disciplina sportiva?

"Sicuramente è un'ottima iniziativa aperta a tutti appunto non solo alle ex giocatrici, ma anche a ragazze appassionate, dando quindi un'opportunità a tutte anche a chi non ha mai giocato.

Pensiamo che sia certamente anche un modo di avvicinare le ragazze a una pratica sportiva che sia diversa da altre più banali e un po' noiose, come può essere la palestra ad esempio: cerchiamo di impegnarci ma anche di divertirci e non ci risulta per niente difficile! Anzi, noi siamo sempre alla ricerca di nuove aspiranti giocatrici, quindi per qualsiasi informazione contattateci".

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari