Venerdì, 24 Novembre 2017

VOGHERA – MATTEO TRAVERSA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO CAMPIONE ITALIANO

Vincere per il secondo anno consecutivo il titolo di Campione Italiano e farlo in modo epico, con una rimonta di 14 posizioni in 10 giri, davanti ad un pubblico che alla fine gli tributa la doverosa standing ovation.

Potrebbe essere questa la sintesi della domenica perfetta del vogherese Matteo Traversa che, in Umbria,  si riconferma Campione italiano Supermoto categoria Onroad.

Traversa si presentava all’autodromo  "Mario Umberto Borzacchini" di Magione,  ultima tappa degli Internazionali d'Italia Supermoto, con 10 punti di vantaggio sul diretto inseguitore. Un margine discreto anche se non impossibile da recuperare considerati i 25 punti a manche  assegnati al primo classificato.

Il giovane vogherese dopo un sabato di prove libere eccezionali, mantiene altissimo il livello nelle cronometrate ufficiali della domenica mattina ed ottiene l'ennesima "pole" stagionale. Sembra tutto facile forse troppo. Nella prima manche di gara,  alla prima staccata, il vogherese si vede involontariamente tagliare la strada dalla moto di un avversario che sbanda e cade. Per evitarlo Traversa finisce nella ghiaia e quando riesce a rimettersi in pista sono passati tutti. E' ultimo a parecchi secondi dalla testa.  E qui esce la grinta, la cattiveria agonistica e la determinazione del giovane campione vogherese che in meno di 10 giri si presenta per primo sotto la bandiera a scacchi fra l'incredulità e gli applausi dei presenti.

La seconda manche è una passerella: la matematica dice che Traversa potrebbe anche arrivare 11esimo. Lui ovviamente non si accontenta e piazza la sua Yamaha Extreme Team ancora una volta davanti a tutti, vincendo anche la seconda manche e  laureandosi nuovamente, dopo la cavalcata trionfale del 2016, Campione Italiano.

Una grande soddisfazione  per il centauro vogherese in un anno non semplice dopo l'infortunio al ginocchio che l'ha obbligato a correre le ultime gare con un tutore.

<< Dopo il trionfo indimenticabile dello scorso anno - ammette l'iridato tricolore - in questa stagione le aspettative nei miei confronti erano più elevate. Ero l'osservato speciale, quello da battere.  Senza dubbio ho sentito una pressione maggiore  ma visti i risultati credo di averla saputa gestire al meglio. Ringrazio - prosegue con grande entusiasmo Matteo - tutte le persone che mi sono state vicine e che hanno contribuito a questa emozionante riconferma: dalla mia splendida  famiglia, al mio team, ai miei sponsor e a tutti gli amici che hanno tifato per me.>>

Progetti futuri?  Traversa  sorride: <<Ora un pò di vacanze... Speriamo ci sia il sole e magari una moto, giusto per non restare troppo senza...>>

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari