Lunedì, 13 Luglio 2020
 

VOGHERA: IL RITORNO DI TORRIANI NON PIACE A TUTTI, CRITICI UDC E FRATELLI D’ITALIA

Il rientro di Aurelio Torriani in Forza Italia in vista delle prossime amministrative scuote il centrodestra. L’UDC attraverso il suo segretario, Paolo Affronti, vede la questione come un fatto interno al partito - «A noi dell’Udc non interessa più di tanto» - dichiara l’onorevole e in riferimento alle parole del medico vogherese di non essere in realtà mai uscito dal partito, Affronti non le manda a dire - «In qualsiasi partito è difficile poter dire di non essere mai usciti quando alle elezioni comunali si è alla guida di una compagine contrapposta, rimanendo all’opposizione per cinque anni. Opposizione all’amministrazione guidata proprio da Forza Italia e che ha visto e che vede come autorevole esponente della giunta il segretario cittadino del partito».

Fratelli d’Italia Voghera, che alle ultime elezioni aveva sostenuto la candidatura a sindaco di Torriani, si dice stupita e confusa sulla strategia politica che sembra emergere dopo le dichiarazioni del medico vogherese - «Appare di difficile comprensione il pensiero secondo cui da un lato ricorda i tempi in cui era sindaco con la coalizione di centro destra formata da Forza Italia, Lega e An per poi ritenere ora di andare al voto solo con la Lega bypassando Fratelli d’Italia che nel frattempo è cresciuta esponenzialmente» -  Dichiara Giuliano, segretario cittadino di Fratelli d’Italia che si chiede se questa sia la strategia che l’intero partito ha in mente di adottare in vista delle prossime amministrative, aspettandosi un chiarimento dal segretario Carbone.

 

 

 

 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari