Domenica, 05 Aprile 2020

BRONI - IL COMUNE GETTA LE BASI PER LA RIPARTENZA DI COMMERCIO E IMPRESE

 In questo momento non c'è altra priorità, ribadisce il sindaco Antonio Rivezzi, se non quella di «uscire quanto prima dalla crisi sanitaria in atto». Ma le cause di forza maggiore non impediscono all'amministrazione comunale di Broni di rivolgere comunque uno sguardo al futuro, a quel post-emergenza che vedrà la città e il territorio impegnati in un delicato processo di ripresa. Ed è proprio in questa direzione, proiettata al di là dei confini che il coronavirus sta progressivamente disegnando, che muove l'incarico di ricerca assegnato dal Comune a una équipe di esperti del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell'Università di Pavia. Il team, guidato dal professor Stefano Denicolai, avrà il compito di elaborare un piano di sviluppo e rilancio tarato sulle caratteristiche del contesto locale, funzionale alla ripartenza del tessuto produttivo.

Parallelamente, il primo cittadino bronese ha annunciato l'intenzione di farsi promotore di un'importante iniziativa, che vedrà il coinvolgimento degli altri sindaci della zona: «L'impatto economico dell'emergenza – premette Antonio Riviezzi – andrà purtroppo a sovrapporsi alle tante criticità già presenti sul nostro territorio, dai problemi infrastrutturali alle carenze del trasporto pubblico, aggravando un quadro generale indubbiamente compromesso. Perciò – entra nel vivo il sindaco - non appena rientreranno le giuste restrizioni adottate per contenere i contagi, andremo a chiedere al Governo e alla Regione Lombardia un aiuto straordinario a sostegno del commercio e delle piccole e medie imprese. Le realtà economiche della nostra zona non saranno lasciate sole». E proprio a dimostrazione della volontà di aiutare imprese e cittadini, è giunta in queste ore la scelta del Comune di Broni di rimandare il pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti. Un primo, ma significativo provvedimento per dare una mano alle famiglie in un frangente che non ha precedenti nella storia recente del nostro Paese.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari