Mercoledì, 18 Settembre 2019

MEZZANINO - «RIQUALIFICAZIONE DELL’IMPIANTO SPORTIVO E NUOVO CENTRO RICREATIVO PER ANZIANI»

Era il giugno 2018 quando Adriano Piras, imprenditore sardo nel campo della ristorazione, si è seduto sulla poltrona di primo cittadino di Mezzanino. Ad un anno dalle elezioni che l’hanno visto vincente, abbiamo raccolto le sue sensazioni.

Sindaco, come è andato questo primo anno?

«La sensazione è che i cittadini collaborano e hanno un punto di riferimento nella nostra amministrazione. Sicuramente è troppo presto per tirare le somme e fare bilanci, però ci stiamo impegnando tutti insieme e ci stiamo mettendo un grosso impegno per far si che questo comune migliori giorno dopo giorno».

Cosa ha fatto per il suo paese in questo primo anno da Sindaco?

«La prima cosa che abbiamo fatto è stata la ristrutturazione della scuola elementare primaria. La scuola per la nostra amministrazione era una cosa importantissima per fare in modo che i nostri bambini avessero una struttura adeguata, idonea e sicura per affrontare l’anno scolastico. L’altra cosa importante che è stata fatta da questa amministrazione è l’incrocio della via Malpensata che collega la via Roma, in modo tale che le nostre aziende fossero agevolate nel transito dei camion e dei tir».

Di solito in Oltrepò le strade rappresentano sempre un problema. La situazione nella vostra zona com’è?

«Le strade del nostro paese erano in condizioni pessime: abbiamo già iniziato ad asfaltare una zona di circa 400 metri, una zona residenziale che veramente non era mai stata toccata. Altri lavori di asfaltatura sono stati fatti nella via Cassinetta e nella via Palazzo. Molte altre sono ancora in programma».

Altri lavori fatti in questo primo anno di mandato?

«Abbiamo iniziato la riqualificazione dell’impianto di illuminazione in tutto il paese: sono stati riqualificati oltre duecento punti luce e inoltre sono stati aggiunti circa ottanta punti luce in più nelle zone che ne erano sprovviste. Proprio nei giorni scorsi, poi, siamo riusciti a aggiudicarci in un’asta un terreno di circa 4000 metri quadri, che nel corso degli anni era diventata una discarica a cielo aperto e insieme all’amministrazione abbiamo deciso di bonificarlo e creare un parco per gli adulti. Sarà anche una zona cani dove i nostri piccoli amici a quattro zampe avranno il posto e lo spazio dove sfogarsi e dove giocare. In collaborazione con il parco del Ticino, che ringraziamo tantissimo, siamo entrati in un progetto sperimentale e ci hanno portato circa quaranta piante di ciliegio selvatico, con cui è stato piantumato tutto il viale del cimitero e anche lì saranno messi dei punti luce per far sì che la strada sia illuminata».

In merito al tanto nominato “Ponte della Becca” ci sono novità?

«Per quel che riguarda il Ponte al momento non ci sono novità sostanziali. Stanno continuando le manutenzioni per migliorare la situazione. La nostra amministrazione è sempre stata sensibile al problema e a questo tema: abbiamo costanti incontri con la Provincia, con la Regione e il Ministero per far sì che il ponte venga costruito. Proprio qualche mese fa sono stati assegnati 800.000 euro da parte della Regione.  è nato però un piccolo problema: da novembre 2019 lo studio di fattibilità è stato spostato a gennaio 2020 e questo potrebbe creare ostacoli in quanto i lavori vengono programmati con cadenza quinquennale. Abbiamo parlato con i vari Ministri, con i vari Onorevoli e Consiglieri Regionali…l’Onorevole Lucchini, il Ministro Centinaio e il Senatore Mura stanno battagliando in modo tale che il ponte venga fatto.  Parlando con il Ministro Toninelli sono stato rassicurato sul fatto che i soldi sono stati stanziati e se tutto va bene entro il 2023 dovrebbero iniziare i lavori per il nuovo ponte».

Altri progetti in cantiere per Mezzanino?

«Per il futuro abbiamo un grosso progetto che stiamo definendo, sempre con gli assessori e la giunta comunale, e che riguarda l’impianto sportivo e il nuovo centro ricreativo per gli anziani: un bel progetto a cui stiamo lavorando, che coinvolge tutta la popolazione dai bambini ai ragazzi, agli anziani. Verrà riqualificato l’impianto con spogliatoi nuovi, un centro ricreativo, un nuovo campo di calcio. E ancora un campo di beach-volley e una palestra dove potremo fare delle attività insieme ai bambini della scuola e tutti ragazzi di Mezzanino. Poi abbiamo in programma un impianto di videosorveglianza dove copriremo tutti gli ingressi di Mezzanino con lettura targhe e tante telecamere con cui tutte le scuole, musei, comune, quartieri e periferie saranno controllate 24 ore su 24. Abbiamo anche organizzato dei corsi di primo soccorso ed è stato installato un nuovo defibrillatore: abbiamo in programma di metterne altri, per far sì che Mezzanino diventi un paese cardio-protetto, visto anche il numero elevato di anziani che abbiamo nel nostro paese».

Si vocifera di qualche diverbio con l’ex sindaco Zoppetti. Cosa può riverlarci?

«La diatriba con il mio predecessore ha assunto toni normali… a volte c’è qualche opinione diversa, ma tra maggioranza e minoranza direi che è del tutto normale».

I cittadini cosa le dicono quando la incontrano?

«Sono contenti del nostro operato. In un anno tante cose sono state fatte e molte sono in programma. Sono contento del rapporto che si è creato».

A Mezzanino tempo fa c’erano stati problemi per la corretta erogazione dell’acqua. è tutto risolto?

«Il problema si è risolto tempo fa e non ci sono state più problematiche. La questione era nata durante i lavori di ristrutturazione della torre per la modificata pressione e il conseguente livello dell’acqua. Ma adesso è tutto ok».

Come si potrebbe sfruttare il fiume secondo lei? Ci sono iniziative in questo senso?

«Sarebbe bellissimo realizzare un attracco e poter organizzare gite in barca per i turisti per dare più visibilità al nostro territorio. Certo avere un Ponte nuovo aiuterebbe a risollevare l’economia della nostra area e di quelle limitrofe».

Cosa si aspetta per il futuro?

«Sto affrontando la prima esperienza come sindaco e voglio riuscire a realizzare tutto quanto ho promesso. Ho la fortuna di essere affiancato da consiglieri preparati che giorno per giorno mi aiutano in questo percorso: insieme siamo veramente una grande squadra e il nostro obiettivo è quello di rendere Mezzanino un paese in crescita».

di Elisa Ajelli

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari