Mercoledì, 23 Ottobre 2019

TORRAZZA COSTE – ELEZIONI COMUNALI «SI LAVORERÀ NON PER ACCONTENTARE TUTTI, MA NELL’INTERESSE DI TUTTI»

Patrizia Pasotti, ex funzionario del settore credito è Consigliere Comunale dell’amministrazione uscente dal maggio 2014.

Pasotti, cosa le fa pensare di essere il sindaco giusto?

«La passione e la voglia di fare bene scaturite dall’esperienza di consigliere che si sta concludendo da cui ho imparato moltissimo e che giudico estremamente positiva».

Tre priorità della sua futura azione amministrativa in caso di vittoria?

«Garantire il massimo impegno personale; dedicare particolare attenzione alla trasparenza ed alla collaborazione con i cittadini; attenta gestione delle risorse finanziarie, che sono della collettività e che devono essere utilizzate “per la collettività”».

Viviamo in un periodo complesso, la ripresa dalla crisi è difficoltosa e molte famiglie faticano a tirare avanti. In questo contesto, quanto e cosa crede che un’amministrazione comunale possa fare per migliorare concretamente la vita dei cittadini?

«Il periodo che stiamo vivendo è caratterizzato da crisi economica e problemi socio-culturali. L’attenzione ai nuclei famigliari in difficoltà é dovuta e scontata, ma è con la ricerca e lo sviluppo delle potenzialità di un territorio che si può pensare di migliorare realmente le condizioni di una collettività».

Perché la popolazione dovrebbe votare lei e la sua squadra e cosa avete di diverso rispetto agli altri?

«L’intento della nostra lista che abbiamo chiamato “Torrazza che vorrei” è quello di restituire respiro, freschezza e  lungimiranza alle scelte politiche. Trasmettere quindi il concetto che si lavorerà non “per accontentare tutti” ma “nell’interesse di tutti”».

Un sogno nel cassetto per il suo paese?

«Tra i tanti sogni nel cassetto , sceglierei quello di poter creare una struttura per residenti che accolga le persone anziane  e in difficoltà, consentendo loro di rimanere in contatto con l’ambiente vissuto da sempre».

  1. Primo piano
  2. Popolari