Martedì, 16 Luglio 2019

ROVESCALA - «HO VOLUTO LA BICI E ADESSO DEVO PEDALARE FINO ALLA FINE»

Marco Scabiosi, classe 1967, è il sindaco di Rovescala dal giugno 2016. Alla sua prima esperienza politica e come primo cittadino, ci spiega come sta andando il suo paese e le novità che questo 2019 porterà.

Tre anni da Sindaco. Un bilancio di questa sua prima esperienza politica

«Posso dire che sia io che tutto il mio gruppo pur essendo alla nostra prima esperienza, siamo partiti subito alla grande, e abbiamo dovuto imparare tutto ciò che riguarda la macchina amministrativa, con tutta la burocrazia che ne consegue e che circonda questo mondo. Piano piano abbiamo cercato di apprendere tante cose».

Come mai ha deciso di intraprendere questa avventura?

«Mi sono confrontato davvero con il vicino di casa, che è colui con cui ho affrontato questo percorso. L’intento di base è stato quello di impegnarsi socialmente, non criticando e basta: spesso viene spontaneo farlo quando non si conoscono certe realtà. Nel 2015 abbiamo iniziato a parlare di questa eventualità e poi abbiamo creato il gruppo, con un continuo confronto e la continua voglia di incontrarci. Forse in modo un po’ incosciente ma abbiamo cominciato questa avventura!».

Avrà poi trovato le normali difficoltà che incontrano anche i sindaci più navigati.

«Devo dire che ho parlato con chi amministra da anni e alcuni mi hanno detto di essere intenzionati a rinunciare a questo ruolo, perché trovano davvero tante, troppe differenze tra adesso e quando avevano cominciato. Mi dicono anche che io sono fortunato perché ho iniziato già con queste nuove regole amministrative».

Come primo bilancio cosa si sente comunque di dire?

«Direi che è positivo, forse soprattutto dal punto di vista umano. Con questo carica ho potuto conoscere molto meglio diverse persone, che prima conoscevo solo di vista. Ascolto molto volentieri qualsiasi problematica che ci può essere e questo lavoro mi sta piacendo. Dal punto di vista tecnico, abbiamo iniziato nel 2016 quando lo Stato ha messo un sacco di vincoli di finanza: però il fatto di essere arrivati sempre con un pareggio di bilancio, con tutte le spese sostenute, non è da poco. Ritengo quindi che per il momento sia una esperienza molto bella. Cerco sempre di non lamentarmi dei problemi e qualcuno mi ricorda che ‘ho voluto la bici’ e adesso devo pedalare fino alla fine!».

A Rovescala sono stati fatti un po’ di lavori?

«Abbiamo fatto diverse richieste di contributo, ma nonostante siamo sempre rientrati in graduatoria non abbiamo ricevuto i finanziamenti. Comunque siamo riusciti a fare qualcosina con i nostri mezzi. Quest’anno abbiamo in programma diversi cantieri: prima di tutto il restauro parziale del cimitero, sistemeremo poi la sede municipale, faremo una riqualificazione importante per i campi di gioco dei nostri ragazzi e non solo e poi qualche intervento per l’arredo urbano, per il verde pubblico e l’illuminazione. E infine aumenteremo qualche telecamera in paese».

è terminata da poco la tradizionale manifestazione che si svolge nel vostro paese, la primavera dei Vini, che ha sempre un grande successo.

"Abbiamo voluto come amministrazione portare una ventata di aria fresca quando siamo arrivati, cercando di spostare l’attenzione e la manifestazione al centro del paese. La proloco ha fatto e fa sempre un lavoro immenso per la buona riuscita dell’evento. E vorremmo riuscire, insieme a loro, ad aumentare nel corso dell’anno gli eventi legati al nostro prodotto principe, la Bonarda. La primavera dei vini è andata veramente bene, grazie sicuramente anche al bel tempo e grazie all’ottima organizzazione: si parla dell’edizione numero 36 dell’evento e quindi di un prodotto ormai consolidato nel tempo».

Avete altri eventi in programma?

«La proloco ha le feste tradizionali di maggio, della Madonna di Caravaggio, e ad agosto, quando c’è la vera e propria festa di Rovescala. Vorremmo aggiungere un evento legato alla rassegna Calici di stelle, ad agosto, e una serata sfruttando il borgo medievale. Vogliamo e dobbiamo aumentare la visibilità su Rovescala».

di Elisa Ajelli

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari