Giovedì, 25 Aprile 2019

BRESSANA BOTTARONE - IL VIALE DELLA RESISTENZA DOPO LA TROMBA D’ARIA . “SICUREZZA, MEMORIA, VALORIZZAZIONE DELL’AMBIENTE”

Maria Teresa Torretta, Sindaca di Bressana Bottarone, in merito al problema alberi abbattuti in Viale della Resistenza , Cascina Bella, dopo la tromba d’aria del 2018 che ha colpito la zona , scrive :

“Viale della Resistenza in territorio di Cascina Bella era originariamente dotato di 110 pioppi neri (Populus Nigra), messi a dimora attorno al 1880. Nel corso degli anni, per motivi diversi – malattie e incidenti -, molti alberi sono stati abbattuti – scrive   Maria Teresa Torretta - alcuni sostituiti da altre essenze, alcuni più correttamente sostituiti da esemplari aventi le stesse caratteristiche genetiche delle piante madri, ovvero clonati, come avvenuto nel 1998 con la messa a dimora di 50 nuovi alberi. Nella serata del 20 luglio del 2018 la tromba d’aria che ha colpito il territorio comunale ha provocato lo sradicamento di 2 soggetti risalenti al 1880 e 4 di impianto successivo oltre a provocare danni a molti altri.

Sono, quindi, rimasti ad oggi 24 alberi di primo impianto con un’altezza di 35-38 metri e un peso presunto a partire da 300 quintali l’uno. L’Amministrazione Comunale, mossa dalla necessità di garantire la sicurezza e il transito sul viale e di preservare il particolare patrimonio arboreo, ha affidato ad esperti del settore una indagine con l’analisi puntuale di ogni albero e con le relative indicazioni delle azioni necessarie. Da questa analisi è apparsa evidente la necessità di procedere con l’abbattimento di 19 alberi e una particolare potatura per gli altri 5 alberi di primo impianto.

Prima di procedere a qualsiasi intervento si è attivato un confronto nella Commissione comunale Ambiente, le Associazioni ambientaliste, Il Comitato di Cascina Bella e tutti gli abitanti e i proprietari dei terreni insistenti sul Viale della Resistenza.

Acquisiti i pareri e le osservazioni emersi da questo confronto, L’Amministrazione comunale ha deciso di:

- Procedere all’abbattimento dei 19 alberi a rischio schianto e alla potatura dei restanti 5 con relative limitazioni alla circolazione sul viale per ovvi motivi sicurezza

- Ricostruire il Viale con messa la futura messa a dimora delle pioppelle ottenute tramite le talee dalle piante madri per conservare il patrimonio genetico del Populus Nigra dell’impianto originario

- Attivare la stipula di una convenzione con il CREA – Centro Ricerche Foreste e Legno di Casale Monferrato - con cui si è già avviata una positiva collaborazione – per la coltura delle talee e per approfondimenti scientifici per futuri interventi

- Inserire nella progettazione del Parco Natura – insieme ad un percorso didattico anche su altre specie autoctone – un bosco dedicato al Populus Nigra che possa servire per le future piantumazioni contemplando la collaborazione con privati e associazioni

- Conservare porzioni significative dei tronchi abbattuti a fini didattici

- Mettere a disposizione di artisti/intagliatori – conclude la Sindaca di Bressana Bottarone - porzioni di fusto per offrire la possibilità di creare opere artistiche da posizionare in alcune zone sul Viale”

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari