Venerdì, 16 Novembre 2018

IN PIAZZA CONTRO M5S. "A CASA A CASA, NON SONO CAPACI"

Anche Torino, dopo Roma, dice "basta". Alcune centinaia di persone, circa 500, si sono radunate davanti alla Prefettura, nella centrale piazza Castello, per chiede una città "senza Appendino" tra bandiere sì Tav, vessilli olimpici e slogan contro l'amministrazione 5 Stelle. Una manifestazione spontanea, nata dal tam tam dei social sull'onda emotiva del no del Consiglio comunale alla Torino-Lione.
    A protestare sono soprattutto semplici cittadini. "A casa a casa, non sono capaci", "la sindaca a Dubai, quando serve non c'è mai", sono gli slogan scanditi sotto la pioggia. In piazza anche esponenti del mondo produttivo e della politica. "La sindaca sta dimostrano di non ascoltare una città in difficoltà.
    C'è scollamento tra le sue analisi e il sentimento dei torinesi", sostiene il capogruppo Pd, Stefano Lo Russo, presente col segretario metropolitano del partito, Mimmo Carretta. "Ogni occasione per sostenere la Tav e lo sviluppo è benvenuta", aggiungono Maurizio Marrone e Augusta Montaruli di FdI.
   

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari