Giovedì, 13 Dicembre 2018

RETORBIDO - «ABBATTIMENTO DEL CANONE DI AFFITTO PER GENITORI SEPARATI O DIVORZIATI»

Isabella Cebrelli, sindaco del Comune di Retorbido, che ha combattuto in prima linea per il fronte del No alla Centrale Pirolisi, ma il suo impegno politico non si è limitato solo a questo. Tanti i lavori messi in cantiere «alcuni già finiti, altri in via di conclusione».

 Sindaco non c’è due senza tre, pronta al terzo mandato?

«è troppo presto per prendere tale decisione, valuterò insieme ai miei amici e sostenitori se ci saranno le condizioni per proseguire per il bene di Retorbido e dei suoi cittadini».

Il suo Comune nonostante l’andamento demografico negativo nazionale ha avuto un incremento di popolazione, come lo spiega?

«Retorbido nonostante anche la crisi edilizia che ha messo in ginocchio il settore, ha avuto un notevole incremento demografico dovuto anche al fatto che siamo riusciti a mantenete e a migliorare vari servizi quali l’asilo nido, la scuola materna ed elementare. Disponiamo inoltre di un bellissimo teatro dove vengono fatte tante manifestazioni quali rappresentazioni teatrali, presentazione di libri, operette, tornei di scacchi, tornei di gioco a carte e tombole. Inoltre in collaborazione con Unitre si svolgono incontri con medici per parlare di prevenzione e cura della varie malattie».

L’aumento demografico può anche essere dato dalle tante case famiglia e residenze per anziani?

«Sì alcuni hanno portato la residenza all’interno della struttura. A Retorbido abbiamo 10 case famiglia ed una casa di riposo. Proprio in questi giorni la Regione ha approvato il progetto C.A.S.A. Ed ha quindi definito i requisiti minimi di esercizio, indicando le modalità e le tempistiche di adeguamento di parte delle strutture già esistenti e non, che accolgono anziani autosufficienti».

Che ne pensa della fusione tra piccoli Comuni, è favorevole?

«Io credo che tra qualche anno sarà inevitabile. I trasferimenti erogati dallo Stato sono sempre minori, gli oneri di urbanizzazione, vista la crisi edilizia, non costituiscono più un’entrata sicura per i Comuni che possono contare solo sulle tasse che i cittadini pagano ma che certamente non riescono a coprire tutte le spese necessarie per amministrare il paese».

Voi però avete già messo in pratica sinergie con altri Comuni?

«Sì, noi collaboriamo con il Comune di Codevilla per il servizio di Polizia Locale e Protezione Civile e con il Comune di Rivanazzano Terme abbiamo stipulato una convenzione per la segreteria, ma indubbiamente unire più servizi ci permetterebbe di diminuire i costi e dare maggior e soprattutto migliori servizi ai nostri concittadini».

Lei è stata tra le protagoniste, quale primo cittadino della battaglia contro la centrale pirolisi

«Dopo due anni si è finalmente conclusa la vicenda “pirolisi” che ha visto l’impegno delle istituzioni e del Comitato, uniti insieme per vincere la battaglia contro l’impianto. Devo ringraziare i miei colleghi Sindaci, l’assessore Terzi e tutti i rappresentanti politici che mi sono stati vicini in questi anni ma un ringraziamento particolare lo merita il Comitato che ha saputo coinvolgere migliaia di persone e che ha avuto un consenso trasversale che è stata la forza e che ancora oggi mette la sua esperienza al servizio del paese e dei vari comitati per difendere l’ambiente ed il nostro territorio».

Torniamo all’attività del Comune, quali sono i principali interventi che la sua amministrazione ha posto in essere in questi ultimi anni?

«I lavori messi in cantiere sono tanti, alcuni già finiti, altri in via di conclusione. Tra le opere terminate il lavoro che ci ha impegnati maggiormente è stato il rifacimento della rete fognaria in via Gorini dove da troppo tempo si registravano difficoltà legate allo scarico di questa rete con allagamenti alle cantine. Mi sono fatta carico delle richieste dei cittadini e devo ringraziare Pavia Acque che ha inserito il nostro Comune in un piano di intervento denominato Oltrepò - Vogherese e finalmente siamo riusciti a realizzare questa opera che consente dopo tanti anni di tornare ad una situazione di normalità. Altri interventi sono stai la messa in sicurezza del teatro ed il miglioramento sismico in seguito alle criticità rilevate dopo il sisma del 2013, nonché la messa in sicurezza delle scuole con l’installazione dell’impianto rilevamento fumi, opere edili ed elettriche collegati al certificato prevenzione incendi. Infine all’asilo nido dove purtroppo a causa di una perdita della tubatura dell’acqua di riscaldamento abbiamo dovuto intervenire rifacendo un tratto dell’impianto di riscaldamento e conseguente rifacimento del pavimento».

Tutti interventi prioritari molti dei quali legati alla sicurezza specie delle scuole. Nei prossimi mesi avete opere in cantiere?

«Partiremo con la sistemazione dell’area verde presso il cortile della scuola con il rifacimento della pavimentazione intorno ai giochi; è previsto il rifacimento della facciata del cimitero portandola in parte con sassi a vista, proseguiremo l’asfaltatura di alcune strade comunali e la manutenzione della segnaletica orizzontale».

Vedo sempre molta attenzione alle scuole...

«A tal riguardo vorrei anche ricordare che il nostro Comune è stato ammesso alla misura Nidi Gratis della Regione Lombardia che favorisce le famiglie in possesso dei requisiti previsti dal bando. Questa misura prevede che le famiglie non dovranno anticipare il pagamento delle rette che viene pagata direttamente dalla Regione. Un altro aiuto riguarda il contributo annuo a genitori separati o divorziati per l’abbattimento del canone di affitto per il genitore che non ha più la disponibilità della casa familiare».

Un ultima domanda sui rifiuti, problema eterno di tutti i comuni come siete messi?

«Il primo luglio partirà finalmente la raccolta differenziata con i Comuni di Rivanazzano Terme e Godiasco Salice Terme. Stiamo mettendo a posto gli ultimi dettagli con l’Asm per rendere il servizio più comodo ed agevole per gli utenti e nei prossimi mesi organizzeremo incontri coi cittadini per spiegare come funzionerà il sistema di raccolta».    

 di Giacomo Lorenzo Botteri

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari