Lunedì, 23 Aprile 2018

BRONI - "QUALCHE SOLDINO È FINITO ANCHE NELLE BOTTEGHE DEI COMMERCIANTI"

Qualche settimana fa a Broni è arrivato il mercatino di Forte dei Marmi. Un appuntamento con lo shopping di qualità e made in Italy, che, diventato itinerante, porta nelle piazze d’Italia e dell'Oltrepò Pavese le magiche atmosfere dello storico mercato di Forte dei Marmi, con pregiate stoffe e articoli di un certo livello. Il comune bronese ha ospitato per la seconda volta questi banchetti che innegabilmente risultano essere molto attrattivi e richiamano tantissimi visitatori.

La domanda che però sorge spontanea è che se da una parte bar, ristoranti e categorie affini non possono che essere ben contenti, chi tra i commercianti vende abbigliamento, borse e generi simili e si vede posizionato davanti al proprio negozio un "banco" che magari gli oscura anche la vista e l'entrata, può ritenersi altrettanto avvantaggiato? Verrebbe da pensare di no... Cosa ne pensano i vari commercianti? Hanno tratto vantaggi o svantaggi dalla presenza degli Ambulanti del Forte?

Cristina Colombi, titolare del bar Grande

"è stata una gran bella giornata, si è lavorato tanto e bene. Qui al bar abbiamo davvero fatto ottimi risultati. So che anche tanti negozi di abbigliamento hanno lavorato ed erano contenti. Abbiamo tutti lavorato di più e con gente che di solito qui non passa. Di sicuro è stato un grande mercato, con una certa qualità".

Luigi Cignarelli, titolare della pelletteria Vercesi

"Il sabato che c'è stato il mercatino è stato uno spettacolo. Quella è la Broni che vorrei vedere sempre, parlo come cittadino e come commerciante. Ha portato prima di tutto un mercato dignitoso, fatto di cose interessanti e di qualità… e poi, portando questa qualità che è sicuramente superiore, per esempio, a un mercatino dell’antiquariato, anche il target di pubblico è stato differente, disposto a spendere qualche soldino in più. E qualche soldino è finito anche nelle botteghe dei commercianti di Broni, che quindi sono stati gratificati come residenti, perché abbiamo visto un paese che si è rianimato e secondariamente come commercianti. Ho sentito tanti miei colleghi e siamo tutti soddisfatti. Anche l'anno scorso, durante la prima edizione, mi ricordo che c'era stato un bel movimento, nonostante la pioggia… quest'anno addirittura c'era una giornata splendida, quindi ancora meglio. Vedere la gente girare per il paese e per i negozi fino a sera mi è sembrato un sogno! Mi sembrava di rivivere i mercatini natalizi di una volta… Fare manifestazioni di qualità, comunque, dà una bella botta di vita ai paesi. Mi permetto solo di consigliare per le prossime volte di fare la sosta gratuita nei parcheggi",

Nicole Bonizzoni, titolare del negozio d’abbigliamento Gloss

"Per me è stata una giornata positivissima. è l’unica manifestazione in cui posso dire di lavorare veramente tanto e sono contenta perché porta gente con disponibilità finanziarie… non solo per il mio negozio, ma per tutti i commercianti. In due volte abbiamo potuto constatare che è un evento che viene bene… quest’anno c’era anche molto caldo e bel tempo, ma anche l’anno scorso c’era pieno, nonostante la pioggia. E poi porta gente anche da lontano: ho avuto clienti da Lodi che mi hanno detto di non essere mai stati a Broni prima. Questo mercatino è famoso e la gente viene attirata, non è la solita cosa, ci sono banchetti di qualità".

Paola Cabri, titolare del Caffè Indipendenza

"è andata benissimo, è stata una bella giornata… c’era molta gente in giro, così come accade anche nelle altre manifestazioni organizzate dal comune. Quando c’è qualcosa la gente gira e soprattutto per questo mercatino devo dire che si è lavorato bene".

Tatiana Ciarlo, titolare del negozio di intimo e abbigliamento Glamour

"Quando ci è stato detto che arrivava a Broni questo mercatino di qualità penso che tutti noi commercianti abbiamo pensato che potesse essere uno svantaggio… ma abbiamo anche riflettuto sul fatto che potesse essere anche una gran bella vetrina per il nostro paese. Nel senso che la gente che viene ad un mercatino che è di un livello alto può magari non acquistare nei negozi di Broni ma può comunque vedere tutto quello che la città offre e tornare in seguito per fare compere nei nostri negozi…E così è stato: sia l’anno scorso che in questa edizione, ho notato tantissima gente mai vista prima fermarsi a guardare le vetrine ed entrare anche a comprare. Per quanto mi riguarda, in entrambe le volte, io ho lavorato veramente tanto. Quindi non è assolutamente uno svantaggio… anzi, arriva gente anche da lontano e questo non può che far bene a Broni. Penso che anche i bar abbiano lavorato tanto… E poi io penso questo: anche se fosse che una volta una certa iniziativa va a favore dei bar, magari la volta dopo va a vantaggio dei negozi o viceversa. Siamo una squadra, dobbiamo creare una certa collaborazione tra tutti i settori del commercio".

Davide Cignoli, titolare del negozio Tullia abbigliamento

"Abbiamo lavorato bene, è un bel mercatino che porta gente. A mio parere si potrebbe anche fare 10 volte all’anno! Questo significa che se un evento è organizzato bene, si lavora altrettanto bene. Altri mercatini andrebbero invece un po' rivisti per far sì che possano funzionare bene come questo…".

Valter Giorgi, titolare dell’omonimo negozio di abbigliamento

"Noi siamo d’accordo con tutte le manifestazioni che fanno, quando si porta gente a Broni va sempre bene. Questo è stato un buon mercatino e noi abbiamo lavorato bene. Bisognerebbe valorizzare di più il nostro paese e questi eventi aiutano sicuramente".

agierre-marzo buscone-intera-GENNAIO-2018-(2) consorzio2.JPG INTERA-IMM-OLTREPO-MARZO RC-garden_intera-copia RALLY4 quarto-serteca consorzio-1-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari