Martedì, 12 Dicembre 2017

VOGHERA - RECOLOGY : “REGIONE CONFERMA: DAL SINDACO NESSUNA RICHIESTA DI FONDI STRAORDINARI - DA VOGHERA, NESSUNO SI È FATTO ANCORA VIVO ! ”

“Regione Lombardia lo ha confermato oggi per voce del suo assessore regionale all’Ambiente Terzi: il sindaco di Voghera, in base alle sue precise responsabilità, non si è mosso per ottenere i fondi necessari a intervenire sull’area della società Recology”, lo annuncia Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VI Commissione Ambiente, dopo aver ricevuto, questo pomeriggio, la risposta dall’assessore alla sua interrogazione in merito.

“A proposito delle circa 6.300 tonnellate di rifiuti stoccate nel capannone dell’impianto di via Lomellina, per quanto classificate come non pericolose, non vi è notizia che chi dovrebbe intervenire, cioè il Comune con il sindaco in testa, abbiano ancora fatto i passi necessari – aggiunge Villani –. E le possibilità ci sono: la Provincia di Pavia ha fatto la sua parte revocando l’autorizzazione e mettendo a disposizione la fidejussione da oltre 230mila euro per rimuovere i rifiuti; la Regione ha un fondo apposito per gli interventi straordinari, ma anche in questo caso nessuno, da Voghera, si è fatto ancora vivo, come ha confermato l’assessore”.

Villani ribadisce che “esiste una precisa responsabilità del sindaco che dovrebbe attivare la procedura per dichiarare immediatamente l’area a rischio ambientale rilevante per poter attingere a quelle risorse. E l’altra sera dai consiglieri comunale del Pd e da altre opposizioni di Voghera è emersa la medesima indicazione. Per questo ho chiesto alla Commissione e all’assessore Terzi di fare, tutti insieme, un atto di sollecito al sindaco: deve essere un impegno di tutti rimuovere quei rifiuti, stoccarli in luoghi idonei e risanare la zona. La Provincia ha fatto la sua parte. Anche l’assessore regionale dichiara la propria disponibilità. L’intervento ora è urgente”.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari