Mercoledì, 22 Novembre 2017

PAVIA: RAGAZZA MAROCCHINA SCOMPARSA, ACCUSAVA LA FAMIGLIA DI BOTTE PERCHÉ TROPPO OCCIDENTALIZZATA

Da più di un giorno non si hanno notizie di una ragazza marocchina di 14 anni, che abita a Pavia con la sua famiglia. I suoi genitori - da lei accusati di picchiarla per via delle sue abitudini occidentalizzate - si sono presentati dai carabinieri per sporgere la denuncia di scomparsa. Nei mesi scorsi la ragazzina era finita al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia con lividi ed escoriazioni: i medici, dopo averla giudicata guaribile in 31 giorni, avevano segnalato il suo caso all'autorità giudiziaria. La 14enne raccontò allora alla polizia di essere stata picchiata ripetutamente dai suoi familiari, in particolare dal padre e dal fratello, anche con cinghie e un cavo elettrico di un Pc. Per i genitori, si vestirebbe e si comporterebbe troppo all'occidentale. In seguito a quell'episodio, la giovane è stata affidata ad una comunità (dalla quale è fuggita due volte), prima di tornare a casa. Adesso è nuovamente scomparsa.

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari