Mercoledì, 13 Dicembre 2017

IL PIANTO DELLA FIGLIA DI 3 ANNI, LE URLA DISPERATE DELLA MOGLIE: MA LUI NON HA PIETÀ

Botte alla moglie, l’uomo è stato arrestato. I pianti di una bambina e il sottofondo di urla e minacce, hanno attirato l’attenzione dei condomini di un palazzo in via Anagni a Roma che, due sere fa, spaventati per quanto stava accadendo, hanno deciso di chiamare il 112. L’immediato intervento dei carabinieri ha evitato il peggio per una donna romana di 40 anni e ha portato all’arresto del marito, coetaneo della vittima.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, giunti in pochi minuti, hanno individuato l’appartamento attirati dai forti gemiti della bambina e una volta entrati all’interno hanno bloccato l’uomo mentre stava picchiando la moglie, per futili motivi, non curante della presenza della figlia di appena 3 anni. La donna, in sede di denuncia, ha riferito ai militari che il compagno non era nuovo a questi episodi, solo che in passato non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo. Per questo motivo l’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli.

  1. Primo piano
  2. Popolari