Martedì, 21 Novembre 2017

VOGHERA - TAVOLO TECNICO CONVOCATO DAL SINDACO: "A BREVE ANCHE LE FARMACIE COMUNALI SARANNO COINVOLTE NELLA ROTAZIONE NOTTURNA"

Il sindaco Carlo Barbieri alla presenza dell’Ats, rappresentata da Mariarosa Dellagiovanna, ha accolto in sala Giunta i titolari delle farmacie private di Voghera per approfondire la situazione delle turnazioni notturne delle farmacie urbane, illustrare la situazione attuale delle farmacie comunali e lanciare alcune proposte innovative per il futuro: "C’è grande disponibilità a intervenire per favorire il servizio di turnazione notturna per andare incontro alle esigenze della cittadinanza". Il sindaco Carlo Barbieri ha convocato un tavolo di confronto in cui era presente Mariarosa Dellagiovanna, dirigente farmacie Ats, insieme alla collaboratrice Silvia Coscia, per approfondire la situazione della turnazione notturna delle farmacie comunali. "Allo stato attuale c’è stata una riduzione del personale delle farmacie pubbliche. Pur nelle ristrettezze del momento che non permettono di assumere e quindi intervenire nella turnistica – spiega il primo cittadino - a breve anche le farmacie comunali saranno coinvolte nella rotazione notturna".

E’ stata affrontata la questione del rafforzamento del servizio farmaceutico a Voghera nelle ore notturne e cinque farmacisti vogheresi (Gandini, Gregotti, Garafarma, Rosselli e Lugano) si sono resi disponibili a affiancare le farmacie che prestano già servizio. E’ stato concordato un ampliamento dell’attuale calendario dei turni che verrà recepito formalmente nei prossimi giorni dall’Ats. Il sindaco, oltre a condividere la disponibilità dei presenti, ha chiesto la collaborazione ai farmacisti vogheresi per una nuova proposta che è stata accolta con favore. A partire dal 1 giugno 2018, alla scadenza dell’attuale calendario in concomitanza con la riorganizzazione delle farmacie comunali, la sfida sarà la consegna dei farmaci a domicilio nelle ore notturne direttamente a casa dei cittadini.

"Il cittadino non saprà più quale è la farmacia di turno, ma riceverà il farmaco urgente nella propria abitazione". Il primo cittadino ha anche comunicato ai presenti i ragionamenti che l’amministrazione sta facendo sul futuro delle farmacie comunali. "Ci sono diverse ipotesi al vaglio vista l’impossibilità del Comune di assumere personale – spiega – una potrebbe essere la vendita e la seconda è l’affidamento diretto alla società partecipata dal Comune e già costituita, come potrebbe essere Asm, per la gestione delle stesse. Questa seconda ipotesi potrebbe essere più interessante anche perché assicura più flessibilità nella gestione del personale". All’incontro erano presenti l’assessore con delega delle farmacie Gianfranco Geremondia, il segretario generale Antonio Volpe, Marcella Ferrari responsabile organizzativo delle farmacie comunali, Antonella Gandini (farmacia Gandini), Pierermete Garavani (farmacia Garafarma), Stefano Versiglia (Farmacia Gazzaniga), Marco Zanini (farmacia Zanini), Theodora Chlapanidas (farmacia Rosselli), Paolo Antoninetti (farmacia Gregotti), Paola Casarini (farmacia Lugano), Mariarosa Della Giovanna, Dirigente Farmacista Ats Pavia con la collaboratrice Silvia Coscia. A seguito dell’incontro nei prossimi giorni Ats valuterà la disponibilità emersa attuando un revisione del calendario attuale delle aperture notturne per la zona dell’Oltrepo. "La turnazione delle farmacie attualmente prevede la disponibilità di una sola farmacia ogni 90.000 abitanti, come stabilisce la  L.Regionale n.6 di marzo 2017, ma la Direzione Generale dell’ATS Pavia ha compreso le criticità specifiche del territorio Oltrepo e accoglie favorevolmente la soluzione di aggiungere ai turni del contesto urbano di Voghera le farmacie che offrono la propria disponibilità all’apertura notturna", spiega Dellagiovanna.

 

 

 

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari