Sabato, 11 Luglio 2020
 
Il Periodico News - La Trippa

Il Periodico News - La Trippa (51)

Anche in Oltrepò Pavese il coronavirus ha “picchiato secco” colpendo, oltre che la sfera degli affetti, causando malattie e lutti, l’economia, un’economia quella dell’Oltrepò già per molti versi affetta da “coronavirus”. Ora, in un modo o nell’altro sarà necessario ripartire e, dato per assodato che il Covid è stato un duro colpo, è altrettanto assodato che il mondo non si ferma. Stanno arrivando, hanno promesso, arriveranno… comunque dei soldi dalla Regione e dallo Stato centrale. Quando e quanti ne arriveranno certamente è difficile dirlo e soprattutto non bisogna dare credito, per amare esperienze precedenti… agli annunci dei vari politici locali…
Preoccupante. Non era facile riuscirci, ma gli ultimi eventi, in primis l’allarme sanitario in atto, poi l’ennesimo ultimo scandalo del vino, le strade e i ponti in stato disastroso, hanno peggiorato l’Oltrepò. Non era facile peggiorare una situazione già di per sé disastrosa e ai minimi livelli, ma ahimè purtroppo è avvenuto. In questo momento di pseudo unità nazionale, anche in Oltrepò molti lanciano l’appello “Rimaniamo Uniti”, poi passata la buriana che sia domani o dopodomani, ho il ragionevole dubbio se non la certezza che ognuno andrà per la sua strada e curerà i propri interessi e l’Oltrepò farà lo…
È successo di nuovo e tanti di primo acchito hanno manifestato un’indignata sorpresa. Nei giorni successivi è iniziata a circolare, tra la gente, sui giornali e sui social la frase: “Sì… ma lo sapevano tutti!”. Una frase che esprime una situazione che ad onor del vero era palese, perché nei bar e tra le strade delle nostre colline tanti, pressoché tutti, lo dicevano già da prima, da anni, e lo ribadiscono ora. Se dice il vero la locuzione latina “Vox populi, vox Dei” (“Voce del popolo, voce di Dio”) forse anche a quello che dice la gente un po’ di…
“Confunduma no i nus coi cucal” è uno storico detto pronunciato dai “vecchi” saggi oltrepadani e che in buona sostanza dice di fare attenzione nel confondere le “cose” positive, utili e concrete con quelle negative, inutili e “vuote” (senza senso). Il riferimento è a due prodotti del nostro Oltrepò, molto diversi tra loro: le noci, frutto conosciuto da tutti ed i “cucal”, che a differenza della ghianda che è il frutto delle quercia, i “cucal” invece sono una malformazione a carattere escrescente che si forma sulle foglie, sui rami, sul tronco e sulle radici delle querce, dovuta alla parassitosi di…
Per conoscere la dimensione, la grandezza ed il valore di molte “cose”, in diversi casi queste “cose” devono essere pesate. In Oltrepò Pavese, quando ancora il frumento ed il mais e tanti altri prodotti della terra venivano raccolti in sacchi e pagati a peso, si usava come strumento di peso la “basacula” (bascula: bilancia a più leve mutuamente articolate in modo da poter equilibrare, con piccoli pesi, carichi decine e anche centinaia di volte maggiori). Se dovessimo mettere sulla “basacula” l’anno 2018 e l’anno 2019 dell’Oltrepò Pavese, purtroppo vedremmo che il 2019 “pesa” meno dell’anno precedente. Molti diranno che è…
Per conoscere la dimensione, la grandezza ed il valore di molte “cose”, in diversi casi queste “cose” devono essere pesate. In Oltrepò Pavese, quando ancora il frumento ed il mais e tanti altri prodotti della terra venivano raccolti in sacchi e pagati a peso, si usava come strumento di peso la “basacula” (bascula: bilancia a più leve mutuamente articolate in modo da poter equilibrare, con piccoli pesi, carichi decine e anche centinaia di volte maggiori). Se dovessimo mettere sulla “basacula” l’anno 2018 e l’anno 2019 dell’Oltrepò Pavese, purtroppo vedremmo che il 2019 “pesa” meno dell’anno precedente. Molti diranno che è…
 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari