Mercoledì, 18 Ottobre 2017
Economia

Economia (116)

Ammonta a quasi 87 miliardi di euro l'anno il totale dell'evasione fiscale in Italia. Nel periodo 2010-2015 l'ammontare complessivo di gettito sottratto alle casse dello Stato si è attestato rispettivamente a 83 miliardi, 90,2 miliardi, 86,9 miliardi, 87,5 miliardi, 89 miliardi e 85,2 miliardi. Questi i dati principali di un rapporto del Centro studi di Unimpresa che ha analizzato la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza approvato il 23 settembre dal consiglio dei ministri. Secondo l'analisi dell'associazione, la media dell'evasione fiscale è attestata, nei sei anni che vanno dal 2010 al 2015, a 86,9 miliardi. Il picco…
La spesa pensionistica continuerà a salire, per i prossimi 20 anni, raggiungendo il picco massimo nel 2040, quando toccherà il 18,4% del pil. In 20 anni, cioè rispetto al 2020, crescerà di 3,1 punti percentuali, che ammontano a oltre 50 miliardi. I dati, contenuti nelle tabelle della nota di aggiornamento al Def mostrano che il capitolo previdenziale prenderà più della metà delle risorse destinate al welfare (che raccoglie la sanità, la scuola, gli ammortizzatori sociali e il long term care). Le risorse per le pensioni registreranno una crescita ininterrotta, passando dal 15,3% del pil, al 16% cinque anni dopo, al…
Nuova stangata sulla fortuna: adesso sale la percentuale di quanto dovuto allo stato in caso di vittoria con Gratta&Vinci, SuperEnalotto e similari: a partire da domani, infatti, scatteranno nuovi aumenti su gabelle e accise legate al gioco d’azzardo, o meglio, che penalizzeranno ulteriormente quei disperati tentativi di tentare la sorte e avere la meglio su crisi e difficoltà personali. E così, ancora una volta il banco, in questo caso lo Stato, continua a confermarsi come unico, vero vincitore comunque: a prescindere da scommettitori incalliti e aspiranti Paperoni occasionali. Dunque, ci risiamo: a partire dal 1 ottobre come previsto dalla manovrina…
Lieve frenata dell'inflazione a settembre. Secondo le stime preliminari dell'Istat, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,3% su base mensile e aumenta dell’1,1% rispetto a settembre 2016 (era +1,2% ad agosto). La lieve frenata è ascrivibile, spiega l'Istat, per lo più al ribasso dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,7%, da +4,4% di agosto) e di quelli dei Beni energetici regolamentati (+2,9% da +5,0%), in parte compensato dal rialzo dei prezzi dei Beni alimentari non lavorati, la cui crescita si porta a +2,2% (da +0,7% del mese precedente). La…
Il governo presieduto da Matteo Renzi, poco prima di passare la mano a Paolo Gentiloni, annunciò in modo trionfalistico l’abolizione di Equitalia, palesando un cambio di metodo, che avrebbe dovuto portare avanti un rapporto diverso, più umano con i cittadini. Un fisco meno aggressivo, avrebbe dovuto prendere il posto di Equitalia, della San Marco e di tutte le società di riscossione piccole e grandi sparse in tutt’Italia. Non è stato così; ad Equitalia subentra l’Agenzia delle entrate e si va avanti come prima, peggio di prima, avendo conferito ai concessionari il potere assurdo di entrare direttamente nei conti correnti dei…
La proposta dei sindacati di aumentare i contributi per colf, badanti e baby sitter potrebbe essere un’arma a doppio taglio e il carico rischia infatti di ricadere interamente su chi ha bisogno di un aiuto in casa o per assistere un anziano e si trova già a dover far fronte a una spesa importante. La proposta, che punta a rendere più sostanziose le future pensioni dei lavoratori domestici, è contenuta nel documento unitario di Cgil, Cisl e Uil, presentato alcuni giorni fa, in cui i sindacati riassumono le richieste avanzate al tavolo con il governo durante il confronto sulla previdenza.…
giift

  1. Primo piano
  2. Popolari