Venerdì, 24 Maggio 2019
Lavoro

Lavoro (131)

Il piano al 2022 di Poste Italiane prevede l'assunzione di 10mila persone da qui ai prossimi cinque anni, dopo l'uscita di circa 15mila persone con una riduzione media annua di 3mila unità. Nel 2022, i dipendenti effettivi saranno 123mila. Delle 10mila nuove figure professionali, la metà sarà composta da "esperti in ambito finanziario e assicurativo", spiega il comunicato di Deliver 2022. FORMAZIONE - Per quanto riguarda la ridistribuzione e formazione del personale, 4.500 dei dipendenti in servizio saranno riassegnati a un ruolo commerciale di front-line con 20 milioni di ore di formazione previsto nel periodo 2018-2022. PENSIONE - "Oltre la…
L'agricoltura potrebbe pagare un conto finale da oltre 300 milioni di euro a causa dell'ondata di freddo siberiano che ha colpito l'Italia. E' la Coldiretti a fare i primi bilanci sugli effetti del prolungarsi dell'ondata di maltempo, nel sottolineare che ai danni diretti per le coltivazioni distrutte si sommano quelli indiretti provocati dal blocco della circolazione che ostacola le consegne. Nelle campagne con le temperature sotto lo zero si registrano da Nord a Sud danni agli ortaggi come cavoli, verze, cicorie e broccoli, mentre il tepore primaverile delle scorse settimane ha provocato un risveglio vegetativo delle piante da frutto particolarmente…
Circa mille persone, ovvero più della metà dei lavoratori della galassia Oriocenter, il centro commerciale di Orio al Serio, ha firmato una petizione con la quale viene chiesto di non aprire il centro commerciale alle porte di Bergamo nei giorni delle festività natalizie. I sindacati riferiscono che la raccolta firme è stata sottoscritta da "quasi 1000 persone, dipendenti dei tanti negozi della galleria, dei ristoranti, dell'ipermercato al suo interno, tutti sorpresi amaramente dalla decisione del Consiglio di amministrazione di aprire 25 e 26 dicembre e 1 gennaio, anche se in alcuni casi la proprietà parla che lavoreranno 'solo' cinema e…
L'Unione Sindacale di Base ha indetto per domani 10 novembre una giornata di sciopero generale nazionale. Per questo, a Milano è a rischio la circolazione dei mezzi pubblici dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio. Per quanto riguarda i treni, invece, TreNord informa che viaggeranno i regionali e quelli a lunga percorrenza garantiti. Dalle 18, riprenderà regolarmente il servizio dei treni sulle linee gestite da Rfi, mentre su quelle gestite dalle Ferrovie Nord dalle 21 alle 24 ci potranno essere modifiche o cancellazioni (anche dei Malpensa Express).
A rischio le fiction della Rai, da 'Montalbano' a 'Don Matteo', 'da 'I bastardi di Pizzofalcone 2' a 'La porta rossa 2', dalle serie sul Rinascimento a quelle tratte dai romanzi di Elena Ferrante. Lo scrive Repubblica in edicola citando i tecnici del ministero dell'Economia secondo i quali il tetto di 240 mila euro lordi annui, che limiterà i compensi di artisti e giornalisti di grido da aprile, dovrà essere esteso anche a attori, sceneggiatori e registi di Rai Cinema e Rai Fiction. Una situazione in qualche modo paradossale, anche perché il 10 marzo il governo ha assegnato alla Rai…
Via libera dal consiglio dei ministri all'abolizione dei voucher. "Useremo le prossime settimane per rispondere ad una esigenza che certamente l'eliminazione dei voucher non risolve, per una regolazione seria del lavoro saltuario e occasionale", ha detto il premier Paolo Gentiloni, al termine del Cdm. "Abbiamo abrogato le norme su voucher e appalti - ha aggiunto il premier - nella consapevolezza che l'Italia non aveva certo bisogno nei prossimi mesi di una campagna elettorale su temi come questi e nella consapevolezza che la decisione è coerente con l'orientamento che è maturato nelle ultime settimane in Parlamento". Per Gentiloni, "dividere il paese…

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari