Lunedì, 23 Ottobre 2017
Lavoro

Lavoro (86)

Assegno di ricollocamento, riduzione del cuneo previdenziale per le assunzioni a tempo indeterminato degli under 35, e ancora, una pensione di garanzia con previsione di reddito minimo e agevolazioni per le donne. Sono questi alcuni dei punti chiave emersi ieri dal tavolo di confronto tra governo e sindacati sulla fase due delle pensioni. "Un incontro positivo nel corso del quale sono stati messi in calendario temi davvero importanti", ha commentato la leader della Cgil Susanna Camusso al termine del vertice al ministero del lavoro tra il ministro del Lavoro Giuliano Poletti e i leader di Cgil Cisl e Uil. L'agenda…
Una vertenza sindacale minaccia di guastare - almeno per un giorno, in cui chi pulisce le camere, cucina o fa l’animazione a bordo piscina incrocerà le braccia - la vacanza di migliaia di turisti presenti nei villaggi Valtur, la società che controlla una quindicina di villaggi al mare specie nel Sud e nelle Isole. Proprio ieri infatti i sindacati confederali del settore turistico hanno dichiarato lo stato di agitazione, e proclamato una giornata di sciopero per protestare «contro la precarizzazione del lavoro» praticata dal nuovo management e dalla nuova proprietà, la Investindustrial del finanziere Andrea Bonomi, che da pochi mesi…
Andare in pensione, per chi è nato dal 1980 in poi, rischia di trasformarsi in una corsa senza fine. Uscire dal mondo del lavoro in tempi ragionevoli, per questa generazione, potrebbe equivalere al raggiungimento di 73,5 anni. E' questo lo scenario che si prospetta per tutti coloro che oggi hanno meno di 37 anni, stando alle ipotesi di Stefano Patriarca, consigliere economico della presidenza del Consiglio, emerse durante il seminario del Pd 'Non è una pensione per giovani - Rapporti tra generazioni e riforma del sistema previdenziale', andato in scena al Nazareno la settimana scorsa. Nel corso del suo intervento,…
È un'estate pesante, dal lato dell'occupazione, per il mondo bancario italiano. Nei primi sette mesi di quest'anno sono stati già definiti 17.500 esuberi.Il dato emerge da una analisi dell'ufficio studi di First Cisl.Si tratta di "un'ecatombe occupazionale", sottolinea il segretario generale, Giulio Romani. Il costo netto stimato per il sistema bancario è superiore ai 2 miliardi, escluse le uscite di Intesa Sanpaolo sostenute da 1,2 miliardi del Governo nell'ambito del salvataggio delle banche venete.
Basta poco per far scattare il redditometro. Sono diversi infatti i casi in cui si è rischio di accertamento fiscale e se si spende più di quanto si guadagna è facile diventare oggetto di attenzione da parte dell'Agenzia delle Entrate. Stipula di mutui troppo alti, frequenti viaggi in autostrada e persino l'acquisto di una polizza vita, sono alcuni dei 'segnali' di un divario troppo marcato tra reddito e spese effettuate che possono fornire al fisco l'occasione di controlli 'incrociati'. Di fronte ad un mutuo troppo alto chiesto da chi dichiara un reddito basso, il redditometro potrebbe scattare da un momento…
Un assegno di garanzia per i giovani, flessibilità in uscita e meccanismi che non penalizzino le donne. Sono solo alcune delle ipotesi esaminate ieri durante il seminario del Pd 'Non è una pensione per giovani - Rapporti tra generazioni e riforma del sistema previdenziale', andato in scena al Nazareno, e al quale hanno preso parte, tra gli altri, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, il vicesegretario del Pd Maurizio Martina, Tommaso Nannicini e i leader sindacali di Cgil, Cisl e Uil. Tra le proposte emerse spicca quella avanzata da Stefano Patriarca, consigliere economico della presidenza del Consiglio, che ha illustrato…
giift

  1. Primo piano
  2. Popolari