Mercoledì, 21 Febbraio 2018

DEBUTTA AMAZON GO, IL NEGOZIO SENZA CASSE MA PIENO DI TELECAMERE

Amazon Go è un piccolo supermercato di Seattle, dove si fa la spesa soltanto con lo smartphone, non ci sono né casse né cassieri. Per entrare si apre l’app di Amazon e si passa il QR Code sul lettore digitale, come il check in in aeroporto. Si prendono i generi che ci interessano dagli scaffali, senza passare il codice a barre sul prodotto, come si fa con i lettori fai da te ormai diffusi nei principali supermercati. E come fa il sistema a capire cosa stiamo comprando? Qui è il cuore tecnologico: tutto funziona grazie a un sofisticato sistema di piccole telecamere, centinaia delle quali sono distribuite negli store. Sono puntate sui prodotti, così dice il New York Times, ma anche sui chi fa l’acquisto, come dice il Financial Times. Secondo i giornali internazionali che hanno provato sul campo l’esperienza, Amazon non dice molto di come funziona il sistema. Si sa solo che sono coinvolti dei software di machine learning. La sostanza è che la tecnologia può vedere tutto ciò che si muove all’interno dello store. Se, ad esempio, mettiamo nel carrello un prodotto e successivamente cambiamo idea e lo rimettiamo a scaffale, il sistema aggiorna lo scontrino sull’account eliminandolo. Senza che ci siano chip particolari sul packaging. La modalità è identica all’acquisto online. Il personale non sparisce del tutto: c’è un dipendente all’ingresso che si occupa sicurezza, altri rispondono a chiarimenti o intervengono nel caso fosse necessario aiuto, altri ancora si occupano della preparazione dei cibi nelle cucine. L’esperienza di Seattle è probabilmente la prima di una serie, anche se non si conoscono i progetti di espansione di Amazon Go.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari