Mercoledì, 21 Febbraio 2018

PARADISI FISCALI, CANCELLATI 8 PAESI DALLA BLACK LIST

L'Unione europea ha rimosso otto paesi - tra cui Panama, gli Emirati Arabi Uniti e la Corea del Sud - dalla lista nera dei 17 'paradisi fiscali'internazionali. Lo scrive l'agenzia tedesca Dpa. La lista nera è stata redatta a dicembre, nel quadro dello sforzo dell'Ue per combattere l'elusione fiscale: vi erano stati inclusi paesi che si erano rifiutati di cooperare con l'Ue. Gli otto paesi cancellati, che comprendono anche Barbados, Grenada, Macao, Mongolia e Tunisia, hanno preso "nuovi impegni" da dicembre per reprimere l'evasione fiscale, secondo un memorandum dell'Ue. Gli otto verranno ora trasferiti in una lista "grigia" di giurisdizioni che si sono impegnate a portare le loro leggi fiscali in linea con gli standard dell'Ue, entrando a far parte di 47 altri paesi che hanno fatto tali promesse. La decisione sarà presa dai ministri delle finanze dell'Ue martedì prossimo e si prevede che la modifica verrà approvata senza discussione.  I nove paesi rimasti nella lista nera sono le Samoa Americane, Bahrain, Guam, Isole Marshall, Namibia, Palau, Santa Lucia, Samoa e Trinidad e Tobago.

  1. Primo piano
  2. Popolari