Mercoledì, 13 Dicembre 2017

"MOMENTACCIO" PER TAVECCHIO, ORA UNA DIRIGENTE LO ACCUSA DI MOLESTIE SESSUALI

La bufera mediatica a seguito della débacle della nostra Nazonale impallidisce di fronte alle accuse di molestie sessuali mosse all’ex numero uno della Federazione Italiana Gioco Calcio da parte di una dirigente della Fgic: "Ero entrata nel suo ufficio per parlare di calcio, di lavoro. Lui mi ha fatto entrare, mi ha fatta sedere alla sua scrivania, nella sede della Figc, a Roma. Non ho fatto nemmeno in tempo a dire Presidente, come sta? che lui, guardandomi dritto negli occhi, mi ha risposto: Ti trovo in forma, si vede che scopi tanto. E poi: Fammi toccare le tette, vieni, dai. Ero in imbarazzo. Ho provato a dirgli di smettere. Lui per tutta risposta ha chiuso le tende dello studio, per non correre il rischio di essere visto. L’ho respinto, sono riuscita a divincolarmi. Ed è solo un episodio. Gliene potrei raccontare molti altri. Le molestie che sono stata costretta a subire da Carlo Tavecchio sono accadute in tempi recenti". Il racconto della dirigente sportiva, una professionista, una donna, più volte molestata, secondo il suo racconto, è ora impaurita, e per questo chiede di rimanere anonima. "E non è più pensabile che una donna che vuole lavorare, che vuole parlare di calcio, sia costretta a subire violenze di questo tipo”.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari