Domenica, 22 Ottobre 2017
Primo Piano

Primo Piano (430)

Ha fotografato con il suo smartphone l'uomo dal quale poco prima aveva subito un'aggressione sessuale. In questo modo la donna, a cui lo sconosciuto aveva palpeggiato il seno, è riuscita a farlo individuare dagli agenti della polizia, che lo hanno denunciato. Si tratta di un 52enne italiano, C.R., che ha avvicinato la donna nella zona di Città Giardino, non lontano dal centro storico di Pavia. La vittima, dopo aver subito la violenza, ha telefonato in Questura: ai poliziotti ha mostrato la foto scattata con il telefonino che nel giro di pochi minuti hanno rintracciato l'uomo, già conosciuto per altri episodi…
Da Chernobyl. “Non ho fretta. Nel 1986 un medico mi diede cinque anni di vita. E sono ancora qui…”: Aleksey Moskalenko attende paziente di fianco al checkpoint, infagottato in una divisa militare troppo grande. All’occhiello, il distintivo del trentennale del disastro di Chernobyl, quando – nella notte fra il 26 e il 27 aprile – il reattore 4 della centrale nucleare ucraina esplose provocando il peggiore incidente della storia dell’energia atomica. Moskalenko, all’epoca ventinovenne, era vicecapo della locale unità di polizia. Reso invalido dalle radiazioni che ancora oggi ne tormentano l’anima e il corpo, si mantiene facendo la guida turistica.…
Da oltre un mese senz'acqua, ci vorrà del tempo prima che le sorgenti del Po, sul Monviso, tornino a zampillare. A lanciare l'allarme è Stefano Fenoglio, collaboratore del Parco del Monviso e docente di Ecologia fluviale all'Università del Piemonte orientale. "Non basterà un temporale, per rivedere la sorgente 'originale' bisognerà attendere la prossima primavera - dice -. Una questione preoccupante per l'azzeramento di molti nevai e ghiacciai, e la mancanza totale di pioggia da mesi". La fonte a Pian del Re (2.020 metri di quota), un anfratto tra le rocce contrassegnata dalla storica scritta del Cai "Qui nasce il Po",…
La sua giornata dura 24 ore "senza tregua, senza interruzioni. Non ci fermiamo neanche quando dormiamo". Marisa Tavano è la mamma di una ragazza disabile di 16 anni, "16 anni di ingiustizie che potrei raccontare e come me migliaia di altre madri che si prendono cura dei propri figli". E le ingiustizie Marisa le spiega così: "Quelle di non vedere riconosciute le leggi che tutelano i disabili. Ogni giorno è una battaglia". La storia viene raccontata oggi dal quotidiano Il Mattino che in una inchiesta, ad una settimana dalla scadenza fissata per presentare gli emendamenti, affronta la questione del disegno…
Scoperta dalla polizia postale una rete di pedofili su una piattaforma di voip criptato. La Polizia di Stato di Trento ha arrestato 10 persone, eseguito 47 perquisizioni e sequestrato ingente materiale informatico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori. Nell'inchiesta della Procura di Trento per una presunta rete di pedofili dediti allo scambio di immagini online è coinvolto anche un magistrato dalla Corte d'appello di Reggio Calabria, Gaetano Maria Amato, 58 anni. La notizia del suo arresto era stata diffusa il 2 ottobre scorso. Le indagini, condotte dalla polizia postale di Bolzano e coordinate dal pm trentino Davide Ognibene, sono…
Buche profonde, mancanza di guardrail e una situazione che rischia di complicarsi con l'arrivo della nebbia e della neve. Questa la condizione della strada della frazione di Castello di Santa Giuletta (PV): i residenti, preoccupati per la loro incolumità, ne denunciano lo stato precario e la estrema pericolosità. Il Codacons: "Siamo di fronte, per l'ennesima volta, a un ingiustificabile ritardo dell'Amministrazione Comunale nella messa in sicurezza di strade, luoghi, edifici a scapito della incolumità dei residenti e di tutti coloro che si vedono costretti a subire la pachidermica lentezza burocratica. Il Sindaco, consapevole delle condizioni in cui versa la strada,…
giift

  1. Primo piano
  2. Popolari