Mercoledì, 24 Gennaio 2018
Primo Piano

Primo Piano (391)

Giuseppe Croce Bermondi, è diventato a Novembre salicese maggiorenne, è infatti dal 1999, diciotto anni fa, l'Amministratore Delegato ed il Direttore Generale della più importante realtà imprenditoriale di Godiasco-Salice Terme: la Casa di Cura Villa Esperia S.p.A. I suoi primi 18 anni sono anni di lavoro, e di successi: un imprenditore innovativo con capacità di gestire relazioni, di realizzare progetti con tenacia, di pensare fuori dagli schemi e di interrogarsi costantemente su cosa cambiare per migliorare e far progredire l'azienda che amministra. Giuseppe Croce Bermondi ha avuto ed ha la capacità di capire lucidamente i problemi e di definire una…
Il procuratore aggiunto di Milano Alessandra Dolci ha chiesto ai giudici delle Misure di prevenzione di confiscare la casa, già sequestrata, di Fabrizio Corona perché ci sarebbe stata un'intestazione fittizia dato che sarebbe stata "facilmente aggredibile" dall'Agenzia delle Entrate. Tuttavia, lo stesso pm ha chiesto di revocare il sequestro di circa 1,8 milioni di euro, su un totale di circa 2,6 sequestrati perché Corona in parte ha pagato le tasse. Non ha chiesto aggravamenti della misura di sorveglianza speciale. In sostanza, nel suo intervento stamani in aula davanti ai giudici delle Misure di prevenzione (che dovranno decidere nei prossimi giorni)…
Vecchi computer., materiale elettronico in disuso, resti di auto e di moto, materiale di risulta di scavi e demolizioni, pneumatici, materiale plastico e legname. è tutto quanto hanno trovato i Carabinieri e l'Arpa ammassato in un'area in via Tobagi. Immediato il sequestro penale. A seguito delle indagini scatteranno a breve le prime denunce. Codacons: "La scoperta è il frutto di quel monitoraggio costante ed effettivo che da tempo il Codacons chiedeva a gran voce. Peccato che come al solito ci volesse un disastro – come quello di Corteolona – per far partire i controlli. E' necessario tuttavia che si continui…
l fenomeno è evidente, specie nelle grandi città: sempre più spesso capita di incrociare nel traffico vetture con targa straniera, solitamente di un Paese dell’Est appartenente alla Comunità Europea. Qualche dubbio è lecito nutrirlo, visto che a girare con vetture con targhe rumene, ungheresi, bulgare o di altri Paesi europei, è più facile evitare di incorrere in sanzioni o controlli fiscali, oltre a godere di tariffe assicurative assolutamente risibili rispetto alle nostre. E così, anche grazie alla quasi certezza d’impunità dovuta a controlli quasi inesistenti, si moltiplicano i “furbetti“ che pur avendo residenza in Italia guidano auto con targa straniera.…
Franco Casella, proprietario della Locanda dei Beccaria a Montù Beccaria, in attività da diciannove anni, dal 28 ottobre del 1998. Sessantotto anni e una storia da raccontare legata alla enogastronomia nazionale ed al territorio. Non c'era un ristorante prima di voi, la struttura è partita con lei e sua moglie Luisa? "Si, è partita con noi. Anche la cantina è partita più o meno contemporaneamente. Questa struttura è stata la prima cantina sociale di tutto l’Oltrepò Pavese, inaugurata la prima volta nel 1902, poi completamente abbandonata nel 1959. Per fortuna avevano tenuto i tetti e quindi con un lavoro di…
Una storia macabra, già emersa per la verità da almeno tre anni, ma che adesso vede un’inaspettata conclusione; il riferimento è alle accuse, portate avanti da almeno sei bambini di età compresa tra i nove ed i tredici anni, di violenze sessuali effettuate da soldati francesi di stanza presso l’aeroporto di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana. La storia sarebbe andata avanti tra il 2013 ed il 2014 ed ha visto l’emergere dell’orrore perpetuato da alcuni soldati d’oltralpe, i quali abusavano sessualmente di minorenni a cui andavano poi, quasi come ‘ricompensa’, razioni di cibo e di altri generi di prima necessità.…

  1. Primo piano
  2. Popolari