Giovedì, 20 Febbraio 2020

BRONI - I VIGILI URBANI FESTEGGIANO NEL SEGNO DELL'EDUCAZIONE STRADALE

Educare per prevenire. È il messaggio dell'edizione 2020 della festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani d'Italia, che lunedì 20 gennaio si aprirà con un incontro tra la Polizia Locale e gli alunni della scuola primaria. A partire dalle 9:30, i ragazzi delle quattro classi quinte saranno accolti al Teatro Carbonetti, dove gli agenti del Comando di Broni tratteranno il tema, sempre attuale, della sicurezza pedone-ciclista.

Finalità educativa, quella assegnata all'evento introduttivo della celebrazione, fortemente voluta dall'amministrazione comunale e dal comandante Fabio Alovisi. «Ritengo sia di fondamentale importanza – commenta il sindaco Antonio Riviezzi – costruire fin dai primi gradi dell'istruzione una sana consapevolezza della sicurezza stradale. Non dobbiamo dimenticarci che i bambini di oggi, oltre ad essere già utenti della strada e dunque chiamati a rispondere a una serie di regole, saranno gli automobilisti di domani. È quindi indispensabile aiutarli da subito a seguire percorsi di responsabilità, affinché sviluppino in futuro quelle doti di coscienza che dovrebbero essere proprie di chiunque si metta al volante».

Dopo la parentesi dedicata alle scuole, alle 10:30 la cerimonia entrerà nel vivo con l'ingresso delle autorità e degli invitati. Come da tradizione, il comandante Alovisi illustrerà ai presenti il bilancio annuale di attività della Polizia Locale, prima di cedere la parola ai primi cittadini di Broni e dei Comuni in convenzione, vale a dire Cigognola e Casanova Lonati. Successivamente i partecipanti di trasferiranno dal Teatro Carbonetti alla Basilica Parrocchiale, dove alle 11:30 verrà officiata la Santa Messa nella Memoria liturgica di San Sebastiano. La cerimonia si chiuderà alle 12:30, con il rinfresco nel locale attiguo alla chiesa.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari