Lunedì, 20 Gennaio 2020

BARBIANELLO - FRANCO DEL VECCHIO, CLASSE 1923, DIRIGENTE DELLE FERROVIE IN PENSIONE, NOMINATO COMMENDATORE

"Il 19 dicembre scorso il Prefetto di Pavia Dott.ssa Silvana Tizzano, nell’ambito del tradizionale incontro per lo scambio di auguri natalizi, ha consegnato i Diplomi firmati dal Presidente Mattarella lo scorso 2 giugno agli insigniti delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana (O.M.R.I.) Tra questi è stato premiato con il Diploma di Commendatore Franco Remo Del  Vecchio, storica figura della comunità di Barbianello, accompagnato dai familiari e dal Sindaco Giorgio Falbo. Del Vecchio, classe 1923, dirigente delle Ferrovie in pensione, è stato l’anima e il cuore pulsante del volontariato barbianellese dall’immediato dopoguerra fino ai giorni nostri.

Internato militare  nei campi di prigionia tedeschi durante la seconda guerra mondiale,   fonda con altri reduci nel 1946 la sezione di Barbianello dell’A.N.R.P. (Ass.Naz.Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento e dalla Guerra di Liberazione),  diventandone successivamente Presidente - carica che ricopre tuttora – adoperandosi in prima persona per vedere riconosciuti i diritti degli I.M.I. (Internati Militari Italiani).  E’ stato ed è tuttora fervido animatore nonché oratore ufficiale delle manifestazioni cittadine del 4 Novembre e del 25 Aprile. Nel 1976 fonda la Pro Loco di Barbianello e nel 1982 la “Corale San Giorgio – Parrocchia di Barbianello” ricevendo per quest’ultima il plauso dell’allora Vescovo di Tortona Mons. Luigi Bongianino.

Numerosissimi gli attestati e i riconoscimenti, tra cui il Distintivo della Guerra di Liberazione (1953) e la Croce al Merito di Guerra (1954);  nel 1975 viene nominato Cavaliere e nel 1996 Ufficiale al Merito della Repubblica. Nel 2004 viene eletto Consigliere Nazionale dell’A.N.R.P. , e per  meriti acquisiti ne diventa Presidente Nazionale Onorario. Nel 2009 riceve la Medaglia d’Onore per i militari e civili internati nei lager nazisti. Diventa cittadino onorario di Barbianello nel 2010 e nel 2015 riceve dal Prefetto di Pavia la  Medaglia della Liberazione. Lo scorso 14 dicembre nella sala consiliare riceve un attestato di benemerenza dal Presidente della sezione Oltrepò Pavese dell’A.N.C.R.I. (Associazione Nazionale Insigniti Ordine al Merito della Repubblica Italiana), Cav. Renato Sabatino.

Nonostante le 96 primavere, il “Cavaliere” come lo conoscono tutti in paese (ora dovranno appellarlo con  il nuovo titolo), gode di discreta salute e trascorre le sue giornate in compagnia della moglie Rina leggendo i quotidiani e scrivendo piccoli saggi sui personaggi e le vicende di Barbianello, circondato dall’affetto dei suoi cari e della comunità barbianellese per cui tanto ha fatto in tutti questi anni."

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari