Martedì, 16 Luglio 2019

VOGHERA - NUOVA SEDE DELL' ARCHIVIO STORICO CON UN COSTO DI 94.900€, L’INAUGURAZIONE A CASA GALLINI

Il 25 maggio verrà inaugurata la nuova sede dell’Archivio Storico del Comune di Voghera presso palazzo Gallini in via Emilia 7 in locali adatti alla corretta conservazione di carte preziose. Stamattina ne hanno dato notizia il sindaco Carlo Barbieri insieme all’assessore alla Cultura Marina Azzaretti, il direttore dell’Archivio Storico Natalia Stocchi e i tecnici comunali. Palazzo Gallini, sottoposto a vincolo della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, è stato oggetto di restauro nell’anno 2011 dei locali al piano primo, nelle parti comuni, nonché nelle parti esterne. Dal 25 maggio l’Archivio Storico di Voghera, che si trovava nell’edificio comunale di piazza Cesare Battisti 5 al piano secondo e ad un piano intermedio tra il primo e il secondo, sarà ufficialmente spostato nella nuova sede. L’intervento ha comportato la suddivisione degli ambienti in oggetto in due macrozone: un’area ove vi sarà permanenza di utenti, comprendente l’atrio, la sala consultazione, l’ufficio ed il servizio igienico a norma disabili ed un’area destinata ad archivio vero e proprio, in cui collocare le scaffalature con il materiale documentario ed accessibile solo agli addetti. L’intervento così realizzato ha presentato un costo complessivo per l’Ente pari a 94'900 euro di cui 58800 euro finanziati da Regione Lombardia. «Con questa riqualificazione Casa Gallini diventa sempre di più il polo culturale di Voghera. Un’opera importante iniziata con il restauro nel 2011 che testimonia la volontà forte di fornire un importante servizio aprendo le porte della cultura a tutta la cittadinanza», commenta il sindaco Carlo Barbieri. «E’ un monumento che ridiamo finalmente alla città funzionale nella sua totalità, un importante polo culturale, ricco, affascinante e complesso che, auspico, possa entrare in una rete integrata, sostenuta dalle associazioni, per incentivare l’attrattività della nostra città - aggiunge l’assessore alla Cultura Marina Azzaretti - L’intenzione è far conoscere e rendere fruibile e funzionale appieno il nostro patrimonio storico ed artistico, promuovendo la cultura anche tramite incontri con i cittadini e laboratori per le scuole». L’Archivio storico del Comune di Voghera, istituito come sezione separata nel 1976, è stato dichiarato “di particolare importanza” con decreto ministeriale 1992. Conserva sia il patrimonio documentario prodotto e ricevuto dal Comune di Voghera nel corso della sua storia a partire dal sec. XIII (articolato in Sezione antica, Sezione Novecentesca, serie particolari, Fondo diplomatico, Fondo Mazza, Fondo fotografico, Fondo Mappe e disegni) sia diversi archivi aggregati, depositati nel corso del tempo, prodotti da altri enti, famiglie e persone (Teatro Sociale, Congregazione rurale d’Oltrepo’ e Siccomario, Civica Scuola di Musica, Famiglia Cornaro Ricotti, Famiglia Lauzi de Rho, CNL Oltrepò Pavese, Archivio fotografico Cicala e altri minori), per un totale di almeno 800 metri lineari di consistenza.

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari