Giovedì, 23 Maggio 2019

OLTREPÒ PAVESE - PRECIPITAZIONI DIFFUSE A PARTIRE DALLE ORE SERALI DI OGGI, ANCHE A CARATTERE TEMPORALESCO CON MEDIA PROBABILITÀ DI TEMPORALI FORTI

Sulla Lombardia condizioni perturbate e precipitazioni diffuse a partire dalle ore serali di oggi, giovedì 25/04, persistenti fino alla serata di venerdì 26/04, quindi in attenuazione e graduale esaurimento. Le piogge insisteranno con più intensità sui settori alpini e prealpini e fascia pedemontana, anche a carattere temporalesco con media probabilità di temporali forti, mentre sulla pianura e Appennino le piogge saranno mediamente di debole intensità.

Gli accumuli più marcati delle precipitazioni interesseranno le aree di nordovest della regione. Sulle restanti aree alpine e prealpine le precipitazioni saranno comunque da moderate a localmente forti, con valori cumulati sulle 24 h arealmente compresi tra 30 e 60 mm su Alpi e Prealpi Centro-occidentali, tra 20 e 50 mm su Valtellina e Valcamonica. I rinforzi di vento sulla bassa Pianura Occidentali e Oltrepò fanno riferimento alle ore comprese tra la tarda mattinata e in attenuazione dal tardo pomeriggio, su Prealpi Occidentali fanno riferimento a partire dalla notte e in attenuazione dal pomeriggio.

Per la giornata di sabato 27/04 passaggio a condizioni via via più stabili, precipitazioni assenti o al più deboli occasionali sui rilievi più settentrionali.

La cartina d'insieme fornisce un compendio di tutti i pericoli o allarmi per fenomeni di maltempo e le informazioni meteo utili per la Lombardia. Sulla cartina è evidenziato in quali località o zone in Lombardia sono attesi fenomeni quali bufere/uragani, piogge violente, nevicate intense, temporali o piogge gelate. Inoltre è indicato dove sono previste temperature estreme o fondo stradale sdrucciolevole.

Gli allarmi per maltempo sono di due tipi: preallerte e allarmi. Le preallerte sono emesse con un anticipo che può arrivare fino a 48 ore, quando i fenomeni di maltempo in Lombardia sono probabili, ma sono ancora possibili variazioni di intensità, traiettoria e/o durata. Negli allarmi invece la tempistica dei fenomeni è certa. In quest'ultimo caso si distinguono tre livelli di allarme: il livello arancio indica fenomeni moderatamente forti, l'allarme rosso fenomeni forti e quello viola per fenomeni estremamente forti.

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari