Martedì, 21 Gennaio 2020

VARZI – LA BENEMERENZA CIVICA DI SAN GIORGIO 2018 A “VARZI VIVA”

Domenica 27 maggio alle ore 11,45 presso la Sala Consiliare del Comune di Varzi, la Benemerenza Civica di San Giorgio 2018 , verrà consegnata all’associazione Varzi Viva alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose

“Un riconoscimento di cui vado orgoglioso che dà prestigio a Varzi Viva e che desidero condividere con tutti Voi- scrive il presidente di Varzi Viva , Mariano Lerbini - Varzi Viva dal 1994 è protagonista della promozione culturale del territorio varzese e oltrepadano. Obiettivo raggiunto grazie al lavoro di tutti i volontari che negli anni hanno dedicato tempo ed energie alla crescita dell'associazione”

Nel 1994 nasce in Varzi l'Associazione per il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale del comune di Varzi e del territorio lombardo.

L'Associazione ha per finalità:

  1. operare per il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio lombardo, con particolare riguardo alla zona di Varzi e paesi limitrofi, utilizzando la forma del volontariato quale strumento di solidarietà sociale, al fine di perseguire concreti fini di promozione, valorizzazione, tutela e sviluppo della persona umana, forma di volontariato intesa come educazione e sensibilizzazione dei cittadini ai problemi storico-culturali del proprio territorio;
  2. promuovere ed organizzare:
    • conferenze;
    • mostre e manifestazioni artistiche e culturali;
    • riunioni tendenti a programmare e sviluppare interventi ed attività precipue dell'Associazione ed a propagandarne le iniziative;
  3. allacciare e mantenere rapporti con gli Enti Pubblici e con altre associazioni aventi anche finalità e scopi diversi, purchè non di matrice politica o partitica;
  4. produrre materiale bibliografico e dispense relative alle attività svolte dell'Associazione;
  5. istituire una banca dati, in particolare per la catalogazione delle opere d'arte e dei documenti di particolare valore esistenti sia presso gli Enti Pubblici sia presso i privati;
  6. realizzare campagne di sensibilizzazione ispirate ad una concezione dell'intervento conservativo in cui abbia spazio l'antico ideale dell'arte della memoria, di un sapere che sia, al tempo stesso, cultura del passato e prefigurazione del futuro;
  7. operare per la tutela e la valorizzazione dell'ambiente e a protezione del paesaggio e della natura;
  8. collaborare con le istituzioni e con le altre associazioni alla tutela ed all'educazione ad un corretto godimento del patrimonio lombardo di storia, d'arte e di natura, che considera nel suo complesso bene insostituibile da trasmettere alle generazioni future;
  9. intervenire a protezione dei diritti della persona, sviluppando azioni di prevenzione e gestione di situazioni di disagio.
  1. Primo piano
  2. Popolari