Sabato, 15 Giugno 2019

OLTREPÒ PAVESE - EROSOUND: UN PROGETTO OLTREPADANO CHE SPERA DI SBARCARE IN RUSSIA

Paolo Gaudino, frontman della “EroSound”, si racconta insieme ai musicisti della sua tribute band nata nel 2016 tra le terre dell’Oltrepò Pavese, composta da: Riccardo Calatroni (Batteria), Mirco Degrandis (Basso), Emanuela Torriani (Cori), Mattia Goggi (Chiatarra) e Mirco Taurino (Piano). Band dallo spirito “nazionalista”, ripropongono per lo più i successi di Eros Ramazzotti, ma anche dal profilo internazionale, infatti vantano esperienze musicali all’estero. Tra i loro programmi futuri? la “conquista” della Russia!

Il nome della vostra tribute band è  “EroSound”, spiegateci meglio?

Paolo: «Abbiamo scelto questo nome per differenziarci da tutte le altre tribute band che sono solite utilizzare i titoli delle canzoni degli artisti a cui si ispirano. Ci è sembrato un nome semplice, ma allo stesso tempo molto efficace e di facile impatto per il pubblico che ci segue».

È chiaro che il vostro artista di riferimento sia Eros Ramazzotti.

Mattia: «Naturalmente ci ispiriamo al grande ed unico Eros Ramazzotti! Ci teniamo a specificare “unico” perché l’intento della nostra band è solo quello di omaggiare tutti i suoi più grandi successi, forti del fatto che il nostro cantante Paolo Gaudino è molto simile a lui, soprattutto per la vocalità stessa dell’artista. Se provaste ad ascoltare Paolo ad occhi chiusi, non vi accorgereste neppure della differenza!».

Come nasce il vostro gruppo?

Emanuela: «La forte somiglianza vocale di Paolo a quella di Eros Ramazzotti ci ha portato, qualche anno fa, a pensare di creare questa tribute band con l’obiettivo di omaggiare il grande Eros. Ci tengo a sottolineare anche che Paolo, sin da piccolo, è sempre stato un grande estimatore di questo artista... tutto è accaduto in maniera spontanea, in modo del tutto naturale!».

Mirco Degrandis, Paolo ed Emanuela non sono originari d’Oltrepò. Come vi siete conosciuti?

Mirco Degrandis: «Paolo insieme all’aiuto della sua corista professionista Emanuela, per alcune ragioni, ha deciso di cercare i musicisti, che avrebbero potuto sposare questo progetto, proprio in Oltrepò! Emanuela da anni è insegnante di canto in queste bellissime zone e anche Paolo spesso si è esibito in Oltrepò, dove è sempre stato accolto con grande ospitalità. Possiamo sicuramente dire che la EroSound è “nata” e si è “consolidata” in Oltrepò Pavese!».

Dove vi esibite solitamente e chi è il vostro pubblico?

Emanuela: «il nostro è uno spettacolo adatto ad un vasto pubblico, che sia naturalmente amante della musica italiana. Ci esibiamo soprattutto nel periodo invernale in molti locali della Lombardia, del Piemonte e limitrofi. Nella stagione estiva invece siamo presenti a molte Sagre, Piazze e Festival, un po’ in tutta Italia. Abbiamo suonato anche in Sicilia e in Sardegna allo splendido Forte Village e a Perdasdefogu, bellissima esperienza nell’entroterra».

La vostra musica è apprezzata non solo in Oltrepò, infatti avete un riscontro positivo anche all’estero. Fin dove vi siete spinti?

Paolo: «Sì, abbiamo avuto alcune esperienze in Olanda al Wolsberg Tribute Party, Malta per il Beland Music Festival e persino a Milwaukee (USA) in occasione dell’Italian Festival».

Avete già ottenuto qualche riconoscimento?

Emanuela: «Paolo nel 2013 è stato ospite per la trasmissione Televisiva “Quelli che il calcio” al fianco della grande Artista Italiana Giorgia ed insieme hanno interpretato il brano “Inevitabile”».

Quali sono i vostri programmi futuri?

«Sinceramente ci auguriamo di poter sbarcare anche in Russia, dove la musica Italiana, soprattutto quella di Eros Ramazzotti, è molto apprezzata...».

Non avete mai pensato di realizzare qualcosa di “vostro” e abbandonare il tributo ad Eros?

Riccardo: «No, semplicemente perché questa band è nata per omaggiare il grande Eros e soprattutto perché EroSound è un progetto curato nel dettaglio che richiede quindi molto tempo e dedizione per seguire tutti gli aspetti che gli gravitano attorno (pubblicitario, scenico, organizzativo, etc.)»

 di Silvia Cipriano

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari