Martedì, 12 Dicembre 2017

STRADELLA: SQUADRA DI POLIZIA "LE SCENE SONO GIRATE TUTTE IN OLTREPÒ, CHIUNQUE VOLESSE OSPITARCI O COLLABORARE..."

Luca Lasala ha trascorso la sua infanzia e adolescenza in Oltrepò Pavese, ma attualmente vive a Rapallo. Lasala è "innamorato" di questo territorio ed è proprio qui che ha voluto ambientare la webserie "Squadra di Polizia", poiché offre scorci e location che tutti dovrebbero ammirare e conoscere. 

Lasala ci racconti del progetto "Squadra di Polizia". Quando nasce?

"Il progetto 'Squadra di Polizia' nasce quattro anni fa. In realtà, già nel 2010 avevamo provato a fare qualcosa ispirandoci alla serie televisiva 'Distretto di Polizia' realizzando tre miniserie, ma essendo agli inizi il risultato non è stato molto soddisfacente. Abbiamo voluto riprovarci, inventandoci questa serie tutta nuova, ma ispirandoci comunque alle varie fiction poliziesche. Io, in particolare mi occupo sia della sceneggiatura che del montaggio, mentre gli altri compiti, come ad esempio le riprese, scelta dei ruoli, del cast e delle location, vengono suddivisi tra i vari componenti del gruppo".

In cosa consiste?

"È un poliziesco ispirato principalmente su casi quotidiani, con una squadra di poliziotti giovani e una linea comune sul villain (tipico personaggio malvagio presente in una storia inventata), che è un ex poliziotto della squadra".

Quanti ragazzi partecipano alla realizzazione della serie?

"Sono tante le persone che collaborano a questo progetto, tutti giovani tra i 15 e i 35 anni; per esempio quest’anno il cast era composto da una trentina di persone, tutte originarie di Stradella e dintorni, eccetto io che abito a Rapallo e mi trasferisco a Stradella a casa della nonna materna durante le riprese, e altri amici di Genova. Tra gli interpreti principali mi preme ricordare Federica Uberti, che interpreta il Vice Questore Aggiunto Federica Argenti, Federico Maggi, che interpreta il cattivo della serie Federico Morri, e gli amici della band 'Fodka'. Per tutti gli altri ruoli, altrettanto importanti, vi rimando ai titoli di testa e di coda dei vari episodi, poiché sono davvero tanti!".

Lasala qual è la vostra finalità?

"Divertire e divertirci, proponendo un prodotto fresco, vivace, veloce e di qualità interpretato da un cast giovane, una squadra affiatata, simpatica e volenterosa!".

Come vi finanziate?

"Ci finanziamo autonomamente, senza nessun compenso per gli attori che recitano, che lo fanno per il gusto di divertirsi e di stare in gruppo facendo qualcosa di nuovo. Devo dire che sono molto soddisfatto di questo, perché parecchie amicizie sono nate grazie a questo progetto. Anche per quanto riguarda alcune location, la disponibilità è concessa in cambio di pubblicità ai locali/aziende e, a volte, gli ospiti compaiono in alcune scene della serie".

Ci spieghi come funziona il meccanismo: una volta girata la scena, viene caricata su YouTube... poi?

"Dunque, di solito facciamo un calendario con giorni prefissati per le riprese (non giriamo più di quattro o cinque scene al giorno); per esempio, per questa terza stagione erano previste più di cento scene e ci sono voluti ben tre mesi, perché tra i vari impegni di tutti i componenti del cast, è sempre difficile trovarsi per girare. Solitamente, una volta completate e visionate tutte le scene, passo alla fase del montaggio delle puntate, che generalmente sono quattro della durata di circa 20 minuti e che carico settimanalmente su YouTube".

Qual è il vostro target?

"Non abbiamo un target ben definito, ma ci rivolgiamo preferibilmente ad un pubblico giovane, amante delle fiction poliziesche".

Quanti e chi sono i vostri follower?

"Attualmente abbiamo circa 300 follower su Instagram, oltre a familiari, parenti e amici che sono sempre pronti a supportarci. Il canale YouTube, su cui sono caricate le serie, conta un'ottantina di iscritti e la media di apprezzamenti di ogni puntata è quindici. Abbiamo anche un fan d’eccezione che è l’attore Pippo Crotti della fiction televisiva 'Squadra Mobile', il quale ha visto le nostre puntate e ci ha fatto i complimenti; siamo riusciti anche a incontrarlo, ci ha dato alcuni consigli e speriamo in futuro di poter collaborare con lui".

Avete anche una pagina Facebook?

"Sì, oltre al profilo Instagram 'squadradipolizia', abbiamo anche una pagina Facebook che si chiama 'Squadra di Polizia - Webserie' dove postiamo foto e backstage dal set. Le puntate, invece, possono essere visualizzate sul canale YouTube 'TheLuca9112'".

Dove girate principalmente le scene della vostra webserie?

"Le scene sono girate tutte in Oltrepò, ad eccezione di alcune, all’inizio della terza miniserie, girate in Liguria, perché il mio personaggio - il Vice Questore Luca Venuti - sul finire della seconda stagione vienetrasferito a Genova; sarà richiamato in Oltrepò, in questa terza serie, per seguire un’indagine assieme ai suoi vecchi colleghi. A tal proposito ci tengo a ringraziare tutte le persone che ci hanno ospitato nelle loro location, come il 'Ti.Da Americanbar' di Stradella, la 'Change Italia S.R.L.' (teatro delle scene in ufficio del gruppo dell’antidroga), 'L’Azienda Vitivinicola Scarabelli Franco e Massimo' di Pietra De' Giorgi, il comune e la Pro Loco di Castana, i bagni 'Ziggurmare' di Noli e i tanti amici che hanno messo a disposizione case e altre proprietà".

Come mai avete scelto la scia poliziesca per rappresentare il nostro territorio?

"Nei miei propositi non esisteva un legame diretto fra il territorio e il genere scelto, ma l’Oltrepò, di cui è originaria mia madre, offre dei grandi paesaggi, scorci e location che meritano di essere mostrate al pubblico e in certe scene di 'Squadra di Polizia' si riesce ad ammirarne tutto il fascino; è un grande piacere, per me che ho trascorso parte della mia infanzia e adolescenza qui, girare, insieme ai miei amici di sempre, in location così belle!".

Attualmente siete alla terza edizione e, come in tutte le serie, subentreranno spesso nuovi personaggi. Svolgete periodicamente dei casting per reclutare nuovi attori?

"Attualmente siamo alla terza serie e ci saranno tantissimi nuovi personaggi che entreranno a far parte del gruppo di 'Squadra di Polizia'. In realtà, non effettuiamo dei veri e propri casting, è piuttosto tramite il passaparola che riusciamo a reclutare new entry, che abbiano voglia di cimentarsi in quest'esperienza. Ci tengo a sottolineare che nessuno di noi è attore professionista, solo alcuni hanno esperienze teatrali. Io, per esempio, sto studiando per poter diventare un attore e farne la mia professione; so che la strada è molto dura, ma non ho intenzione di rinunciare a questo mio sogno!".

Cosa bisogna fare, qualora qualcuno fosse interessato a partecipare al vostro progetto?

"Chiunque fosse interessato a partecipare può contattarci su uno dei nostri social, in modo da poterci conoscere".

Cosa vi aspettate da questo progetto?

"Ci aspettiamo di essere apprezzati e conosciuti il più possibile, perché il cast è molto motivato e determinato a portare avanti questo progetto; ce la stiamo mettendo tutta, nonostante i modesti mezzi, per cercare di far arrivare al pubblico qualcosa di interessante, puntando su tanti giovani ragazzi, che ringrazio ancora tanto, i quali, per passione e amicizia, si sono messi in gioco per la riuscita di 'Squadra di Polizia'".

Quali obiettivi avete per il futuro?

"Anzitutto speriamo che questa terza stagione, che uscirà nei primi mesi del 2018, vada bene e che tante altre persone ci seguano e ci supportino; inoltre, ci piacerebbe molto poter proiettare le nostre miniserie in una serata a scopo benefico, per raccogliere fondi da destinare a persone o associazioni che ne hanno bisogno. Chiunque fosse interessato può contattarci su Facebook o via mail. Abbiamo anche in programma una quarta e forse ultima serie di 'Squadra di Polizia', di cui ho iniziato a scrivere il copione da circa due settimane; siamo alla ricerca di nuove location in cui girare, quindi chiunque volesse ospitarci o collaborare, ci può contattare".

  1. Primo piano
  2. Popolari