Giovedì, 23 Novembre 2017

OLTREPO PAVESE - VENDEMMIA SEMPRE PIÙ BIO, OLTRE 800 ETTARI

Il vino biologico triplica i vigneti. In Lombardia, spiega la Coldiretti regionale, le superfici dedicate ai vigneti "organic" sono salite a 2.570 ettari, quasi tre volte in più rispetto a quelle di dieci anni fa, con un'incidenza del 15% sul totale delle aree dedicate alle produzioni di alta qualità DOCG, DOC e IGT pari a oltre 17mila ettari. I vigneti bio o in conversione al bio sono concentrati per il 61% in provincia di Brescia con 1.581 ettari, per il 32% in provincia di Pavia con 829 ettari e il resto fra Bergamo (71 ettari), Mantova (43 ettari), Sondrio (26 ettari), Lecco (11 ettari) e Milano (10 ettari).

"Il vino bio - spiega la Coldiretti Lombardia - è un settore in espansione che si integra bene con le produzioni di eccellenza della regione: dalle bollicine della Franciacorta al Lugana, dalla Valtellina all'Oltrepo Pavese, dal San Colombano ai vigneti mantovani, è un piccola potenza enologica. Il settore del vino in Lombardia coinvolge oltre tremila imprese e più di novemila addetti, ai quali vanno aggiunti quelli che lavorano nell'indotto e gli stagionali, con una produzione di circa 180 milioni di bottiglie potenziali all'anno. Mentre a livello nazionale dalle uve italiane si dovrebbero ricavare poco più di 40 milioni di ettolitri, con una riduzione di circa il 26% rispetto all'anno scorso".

Fra i produttori bio lombardi, a La Valletta Brianza, in provincia di Lecco, c'è Claudia Crippa, 41 anni, che da oltre 20 anni coltiva 11 ettari a vigneto bio: "Produciamo sia bianchi che rossi, fermi, dal riesling al Merlot, per un totale di 45mila bottiglie. Il 10% circa lo esportiamo negli Stati Uniti e in Belgio, poi vendiamo anche in agriturismo e, per la maggior parte, nelle enoteche". Mentre Enrico Cordini, titolare dell'omonima azienda vitivinicola di Zenevredo, sulle colline dell'Oltrepò Pavese, spiega: "Abbiamo iniziato qualche anno fa a seguire il metodo di coltivazione biologico e da due anni siamo certificati. Oggi coltiviamo 5 ettari di vigneto bio, producendo circa 10mila bottiglie all'anno di Pinot Nero vinificato in bianco e di Bonarda".

Con oltre 103mila ettari coltivati a livello nazionale - sottolinea la Coldiretti - l'Italia conquista la leadership mondiale per incidenza delle vigne biologiche sul totale per effetto di una crescita spinta dall'aumento della domanda con le vendite che in Italia sono state pari a 275 milioni di euro (+34%) e le esportazioni che hanno raggiunto i 192 milioni di euro (+ 40%) nel 2016, secondo Nomisma.

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari