Sabato, 15 Dicembre 2018

OLTREPÒ PAVESE - PAPPARDELLE CON CASTAGNE, PANCETTA E PORRI- CHEAP BUT CHIC: PIATTI GOLOSI E D’IMMAGINE AL COSTO MASSIMO DI 3 EURO! di Gabriella Draghi

Questo mese parliamo di castagne, frutto tipico della stagione autunnale che si trovano in abbondanza nei boschi sulle colline del nostro Oltrepò in questo periodo. C’è chi ama quelle da sgranocchiare in strada, chi le cuoce nel camino di casa, chi le fa saltare in padella e chi le preferisce lessate: le castagne, che per l’elevato contenuto di carboidrati e la facile accessibilità erano chiamate anche pane dei poveri dai nostri nonni, non possono mancare sulle tavole d’autunno. Anche perché in quello scrigno bombato e compatto, ricoperto da una buccia lucida e leggermente lanosa, si nascondono proprietà nutrizionali insospettabili che fanno della castagna un vero toccasana anche contro i malanni di stagione.

Le castagne contengono il 7% di proteine, il 9% di lipidi e l’84% di carboidrati. Come tutti gli alimenti di origine vegetale,  sono prive di colesterolo. 100 grammi di castagne forniscono 81 mg di fosforo, 30 mg di calcio, 0,9 mg di ferro e 395 mg di potassio. Sono dunque una fonte importante di sali minerali preziosi e sono un alimento ad alto valore energetico, utile in autunno e in inverno per recuperare le forze. Inoltre contengono fibre utili per l’attività intestinale.

Per la ricetta di questo mese, le utilizzeremo in un modo un po’ insolito perché diventeranno uno degli ingredienti di un condimento saporito per condire la pasta.

Pappardelle con castagne, pancetta e porri

Come si preparano:

In una casseruola mettiamo a bollire l’acqua abbondante per lessare la pasta. Nel frattempo prepariamo il nostro condimento. In una padella antiaderente versiamo qualche cucchiaio d’olio, aggiungiamo un ciuffetto di rosmarino e rosoliamo il porro tagliato a fettine sottili a fuoco lento.

Uniamo la pancetta, la lasciamo soffriggere per qualche minuto e poi aggiungiamo le castagne lessate tagliate grossolanamente. Mescoliamo bene, saliamo e versiamo il vino bianco. Lasciamo evaporare l’alcool e poi copriamo con un coperchio cuocendo a fiamma dolce per qualche minuto.

A questo punto, dopo aver salato l’acqua, cuociamo le pappardelle e le scoliamo al dente, le versiamo le pappardelle nella padella con le castagne, la pancetta e il porro e le mantechiamo bene aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta. Serviamo con una macinata generosa di pepe e decoriamo con un ciuffetto di rosmarino. Un primo piatto autunnale insolito ma molto appetitoso!

YouTube Channel: Cheap but Chic – Facebook Page: Tutte le Tentazioni 

Pappardelle con castagne, pancetta e porri 

Ingredienti per 2 persone: 

150 g di pappardelle all’uovo secche

100 g di castagne lessate e sbucciate

1 porro

100 g di pancetta dolce tagliata a dadini

mezzo bicchiere di vino bianco fermo

un rametto di rosmarino

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

 di Gabriella Draghi

Ediltecno_mezza_PIEDONE-10-(3) pedretti_piedone-copia rossimarzo-piedone desimoni-luglio rossi-dentista
  1. Primo piano
  2. Popolari