Mercoledì, 21 Febbraio 2018

OLTREPÒ PAVESE, SUL CAOS POSTE INTERVIENE IL CODACONS: “POSSIBILE IL RISARCIMENTO”

La posta dei cittadini pavesi è ammassata da mesi presso il Centro di meccanizzazione postale di Peschiera Borromeo dove ormai si sono accumulate 1.500 tonnellate di corrispondenza. Non si tratta solo di posta semplice ma anche di raccomandate, assicurate, atti giudiziari. Si pensi che quella attualmente in distribuzione è la posta inviata a metà dicembre! Codacons: "E' una situazione inaccettabile, figlia della disorganizzazione di Poste Italiane. I disagi patiti dai cittadini pavesi sono enormi. E' impensabile in un paese civile ricevere posta spedita oltre un mese prima soprattutto se si tratta di corrispondenza importante! Presenteremo oggi stesso una diffida a Poste Italiane affinchè provveda a risolvere immediatamente il problema dato che i mezzi non le mancano visti anche i continui aumenti del costo delle spedizioni! I cittadini sappiano che è possibile richiedere rimborsi e indennizzi secondo quanto previsto dalle stesse Poste, salva la prova del maggior danno subito".

 

  1. Primo piano
  2. Popolari